Nadia Gambino
No Comments

El Shaarawy saluta il Milan e vola al Monaco

Il faraone è stato acquistato dai monegaschi per la cifra di 16 milioni di euro, due di plusvalenza rispetto alla cifra sborsata al Genoa

El Shaarawy saluta il Milan e vola al Monaco
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Stephan El Shaarawy non è più un giocatore del Milan. Trasferimento lampo con accordo in nottata per l’ormai ex attaccante rossonero.

Il Faraone lascia dunque Milano per trasferirsi a Montecarlo e provare così la nuova avventura in Ligue 1 dopo le ultime deludenti stagioni: pochi gol e tanti infortuni che lo hanno tenuto lontano dal campo. Alla fine la giovane promessa non è esplosa e così, arrivata l’offerta il Milan lo ha ceduto: 16 milioni di euro, due di plusvalenza avendolo pagato quattro anni fa 14 milioni per il trasferimento dal Genoa. Al giocatore andrà un quinquennale da 3 milioni a stagione: a conti fatti l’operazione costerà ai monegaschi 31 milioni complessivi.

Ora il Milan, che ha lasciato andare Pazzini a Verona, potrebbe provare l’assalto finale per Ibrahimovic, tentando fino alla fine di riportare a Milanello lo svedese, i suoi gol e la sua esperienza.

El Shaarawy invece abbandona il Milan senza essere mai esploso definitivamente. La sua miglior stagione nel 2012-2013 segnando 16 gol in 36 partite. Poi l’arrivo di Balotelli, lo ha isolato un bel po e i successivi mesi travagliati per i troppi infortuni lo hanno definitivamente bloccato.

Quest’anno per lui solo tre reti. Misero bottino per una giovane promessa rimasta tale. Adesso il Faraone proverà ad esplodere definitivamente nel Principato, dove già lunedì effettuerà le visite mediche, poi si unirà ai nuovi compagni, con i quali cercherà di strappare il tricolore dalle maglie del PSG il prossimo campionato.

Voci di corridoio assicurano che l’attaccante era già stato vicino a vestire la maglia del Monaco già nella sessione di mercato di gennaio, ma l’ennesimo infortunio ha congelato tutto. Adesso la cessione di Ferreira Carrasco all’Atletico Madrid ed il mancato accordo con Destro e con la Roma, hanno riaperto le porte al giovane talento della Nazionale.

Nadia Gambino

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *