Connect with us

Basket

Free Agency Nba: i 5 colpi che sposteranno gli equilibri

Pubblicato

|

Tim Duncan e LaMarcus Aldridge, neo compagni ai San Antonio Spurs

Sembra prematuro parlare di equilibri per la prossima stagione con la Free Agency Nba appena iniziata, inoltre ci attende una lunga estate di trade… Ma le firme più attese sono già state concordate. Andiamo quindi a stilare una breve classifica di quali secondo noi riscriveranno gli equilibri della lega in vista della prossima Regular Season.

POSIZIONE N.5: Paul Pierce – La carta d’identità recita 37 anni (38 a Ottobre), ma il campo racconta tutt’altro. Decisivo ai Playoff con Washington, dopo essere uscito dal suo contratto con i Wizards, Pierce ha preso la sua decisione. Paul torna a casa… Ma non a Boston, torna sotto l’allenatore che per lui è come un secondo padre: Coach Doc Rivers. Pierce vestirà quindi la maglia dei Clippers, grazie un triennale da 10,5 milioni, pronto a dare l’esperienza necessaria per competere in post season.

POSIZIONE N.4: Tyson Chandler – Anche per il centro ex Mavs l’età inizia a farsi sentire, con 33 anni da compiere a Ottobre il buon Tysone ha messo la firma su un quadriennale da 52 milioni con i Phoenix Suns. Firma che in principio lasciava diversi dubbi, soprattutto vista la presenza a roster del giovane Alex Len, a cui Chandler sottrarrà inevitabilmente minuti. Ma con il senno di poi, Chandler non è più un giovanotto, si dividerà i minuti con il giovane centro ucraino dando tutto per riportare i Suns ai Playoff che mancano da troppo tempo.

Doc Rivers, il Coach dei Clippers avrà un Paul Pierce in più e un DeAndre Jordan in meno

Doc Rivers, il Coach dei Clippers avrà un Paul Pierce in più e un DeAndre Jordan in meno

POSIZIONE N.3: DeAndre Jordan – Al terzo posto ecco un altro centro. Il quadriennale da 80 milioni firmato con i Mavs mette in crisi pronfonda i Clippers (che avendo già sforato il cap devono cercare un centro titolare al minimo salariale), ma allo stesso tempo trascina i Mavs verso il vertice. Assieme a Parsons, Nowitzki e il neo acquisto Matthews, Jordan forma un quintetto quasi perfetto sulla carta… Manca “soltanto” un play. Ma siamo certi che a Dallas sono già al lavoro per sopperirire a questa lacuna.

POSIZIONE N.2: Monta Ellis – Quadriennale da 44 milioni per Monta in quel di Indiana, cifre da applausi paragonate a molte di quelle che stiamo vedendo in questa Free Agency. Con il recupero di Paul George, a Indianapolis serviva un colpo capace di infiammare gli animi e riportare l’amore (mai mancato) della gente verso la propri squadra. Ellis è l’uomo perfetto, e con lui i Pacers torneranno ad essere un temibilissimo avversario per le squadre ad Est.

POSIZIONE N.1: LaMarcus Aldridge – Inutile girarci intorno, il colpo dell’estate lo hanno piazzato gli Spurs. Quadriennale da 80 milioni di dollari per l’ex Portland, e con l’arrivo di LaMarcus, Duncan potrà giocare da centro con Aldridge nel ruolo di ala grande. Senza scordare i soliti Danny Green, Tony Parker e Kawhi Leonard.. Oltre a David West, Boris Diaw e Manu Ginobili dalla panchina. E adesso, per l’ennesima volta, San Antonio sembra cercare il suo ultimo titolo di questa dinastia… Ma siamo seri, ormai chi ci crede più? Questi qua sono immortali.

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending