Matteo Masum
No Comments

Roma 3.0: riparte la caccia, tra incognite e certezze

I giallorossi hanno iniziato la preparazione atletica, in vista della prossima stagione, per il terzo anno di fila agli ordini di Rudi Garcia

Roma 3.0: riparte la caccia, tra incognite e certezze
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Lunedì è iniziata la stagione 2015/16 per la Roma, che ieri è salita a Pinzolo per un mini-ritiro. Molti i giovani agli ordini di Garcia, in attesa dall’arrivo dei calciatori impegnati con le rispettive nazionali. Tanti i volti nuovi anche nello staff, a partire dal preparatore atletico, Darcy Norman, chiamato a invertire la rotta dopo la sconcertante serie di infortuni verificatasi lo scorso anno.

LE INCOGNITE – Inutile dire che i mancati risultati dell’ultima annata hanno lasciato strascichi importanti in un ambiente caratterizzato dall’alta emotività come quello romano. Garcia ha l’obbligo di cambiare marcia, sebbene dinanzi a sé abbia una serie di incognite. Innanzitutto, un mercato che, al momento, stenta a decollare (Iago Falquè è l’unico innesto, al netto dell’acquisto della seconda metà di Nainggolan e del prestito di Ibarbo); in secondo luogo, le incertezze sui recuperi di Castan e Strootman, potenzialmente titolari inamovibili, ma entrambi provenienti da una stagione in cui sono stati sostanzialmente fermi ai box (per l’olandese giusto qualche apparizione, condita comunque da due assist). Infine, un rapporto tra il mister e lo spogliatoio da ricostruire dopo qualche incomprensione. Una miscela non facile da amalgamare.

Francesco Totti, dieci reti nella scorsa stagione tra campionato e coppe

Francesco Totti, dieci reti nella scorsa stagione tra campionato e coppe

LE CERTEZZE – Fortunatamente, la Roma non è un cantiere aperto. La base della squadra c’è ed è solida, visto che, nonostante le difficoltà, lo scorso anno è stato raggiunto il secondo posto. La formazione titolare resta altamente competitiva, e mancano forse solo un paio di ruoli da coprire. L’arrivo di un grande attaccante, che sembra nell’ordine delle cose, e nella testa del Ds Walter Sabatini, potrebbe portare una ventata di entusiasmo nella squadra e nella tifoseria, fondamentale per affrontare la nuova stagione nel migliore dei modi. Inoltre, c’è quel ragazzino di Francesco Totti, il quale, nonostante le 38 primavere sulle spalle, è sempre il più entusiasta del gruppo, e pronto, per la 24esima volta, a guidare la Roma, sebbene quest’anno, probabilmente, con un ruolo più da leader carismatico.

Tra incognite e certezze dunque, la Roma è pronta per riscattare un’annata deludente. A partire dall’estate.

Matteo Masum

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *