Connect with us

Football

Napoli-Allan: i 3 motivi per cui il brasiliano è l’innesto giusto

Pubblicato

|

Non manca molto all’arrivo di Allan dall’Udinese al Napoli, e anche se il nome non è molto altisonante, gran parte del pubblico napoletano freme per la chiusura di questa operazione, che assicurerebbe le prestazioni di un centrocampista che nell’ultimo campionato si è dimostrato uno dei migliori in assoluto in Serie A. Segna molto poco, ma garantirebbe la copertura mista ad una buona qualità (sangue brasiliano non mente) che tanto è mancata al centrocampo del Napoli in questi anni e la prospettiva di un trio Valdifiori-Hamsik-Allan già sembra di gran lunga il miglior centrocampo azzurro in questi ultimi anni.

QUANTITA’ – La sua caratteristica fondamentale è la bravura nel conquistare la palla durante il possesso degli avversari, insomma come un vero e proprio centrocampista di rottura. Il Napoli in questi anni ha avuto Gargano, poi Behrami e poi di nuovo Gargano, ma il brasiliano si prospetta come il miglior interditore che il Napoli abbia mai avuto dal suo ritorno in Serie A, e sarà sicuramente titolare anche perchè l’uruguaiano è partito direzione Messico e lo spagnolo David Lopez è nettamente inferiore a lui.

QUALITA’– In pochi in Serie A riescono ad unire una grande dose di quantità alla capacità di saper giocare palla al piede, dimostrando una qualità di assoluto livello. Uno di questi è sicuramente in brasiliano, che oltre a poter ricoprire il ruolo di mediano, può anche essere tranquillamente impiegato come mezz’ala destra, permettendo maggiore copertura ma, come detto, anche una buona dose di qualità. Tutte doti che al centrocampo del Napoli mancano da troppo tempo.

Allan con la maglia dell'Udinese

Allan con la maglia dell’Udinese

GIOVANE ETA’ E GRAN LAVORATORE – Oltre ad essere già forte di suo, Allan ha solo 24 anni e quindi grandissimi margini di miglioramento che sicuramente un allenatore come Sarri saprà ampliare. E soprattutto, nonostante tutte le voci che già durante lo svolgimento del campionato lo esaltavano come un grande centrocampista, lui non ha mai parlato, continuando a lavorare come sempre per meritarsi il palcoscenico di una grande squadra. Bene, caro Allan è arrivato il tuo momento.

 

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending