Connect with us

Juventus

La Juventus cambia pelle: l’Adidas è il nuovo sponsor tecnico

Pubblicato

|

Juventus maglie adidas

In vista della stagione calcistica 2015/16, la Juventus ha deciso di rifarsi il look. Un cambiamento che non riguarda solamente la rosa ma anche lo sponsor tecnico. Scaduto l’accordo commerciale con la Nike, a partire da ieri, è iniziata ufficialmente la nuova partnership con l’Adidas che comparirà nelle magliette e in tutti i prodotti ufficiali della Juventus fino al 2021. Un ulteriore passo in avanti per il club piemontese che, in base all’accordo stipulato, riceverà 139,5 milioni di euro, quindi 23,25 milioni a stagione, che potevano essere anche 29,25, più un bonus legato al numero di magliette vendute, qualora la dirigenza avesse accettato di lasciare al colosso tedesco le attività di licensing e merchandising. In base ad una modifica di tale accordo avvenuta pochi mesi fa, la società di Corso Galileo Ferraris ha però deciso di occuparsi lei stessa della gestione del merchandising e di tutte le strategie che possano portare dei ricavi rinunciando ai 6 milioni che l’Adidas le avrebbe garantito secondo l’accordo originario con la speranza di superare quota 30 milioni totali, obiettivo che però non è ancora del tutto impossibile. Detto ciò, questi soldi di cui la Juventus beneficerà dall’Adidas, serviranno innanzitutto a mantenere il bilancio in positivo. Quanto al mercato, l’obiettivo è acquistare uno o due terzini e un centrocampista di qualità. Per le fasce si parla di Zappacosta, Widmer e Baba mentre per il ruolo di fantasista i nomi sono quelli che ormai circolano da diversi giorni se non addirittura settimane: Jovetic, Cuadrado, Witsel, Gerson, Lamela ma soprattutto Isco e Oscar. Per quanto riguarda lo spagnolo la pista si è raffreddata dopo che Benitez ha detto di voler puntare su di lui. Per  il brasiliano invece sembrano esserci più chance. Il Chelsea lo valuta 35 milioni ma la Vecchia Signora non vorrebbe superare i 30. Si vedrà nei prossimi giorni.

Roberto Cusimano

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending