Roberto Cusimano

I 5 ostacoli al trasferimento di Bacca al Milan

I 5 ostacoli al trasferimento di Bacca al Milan
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Adriano Galliani continua a lavorare per portare al Milan un attaccante di qualità, il colombiano è un nome che piace ma la trattativa è tutt'altro che semplice. Ecco perché...

Milan-mercato, binomio da far drizzare i capelli a chiunque. Più di altre stagioni questa estate sarà per Adriano Galliani un vero inferno, quasi tutte le grandi squadre almeno un colpo lo hanno piazzato mentre i rossoneri no. O forse sì, Rodrigo Ely di ritorno dalla positiva stagione con l’Avellino, ma è ovvio che non può bastare. Decine di giocatori trattati ma nessuna trattativa andata in porto, le motivazioni sono molteplici e dire che il fattore economico (spesso determinante per convincere i calciatori a cambiare maglia) in questo caso sembra contare poco o niente. Per quel che riguarda l’attacco il club di via Aldo Rossi è tornato alla carica sul colombiano Carlos Bacca, operazione come al solito non semplice da chiudere. Ecco i cinque ostacoli che al momento impediscono il trasferimento al Milan del giocatore del Siviglia.

OSTACOLO ROMA – Sulle tracce del giocatore c’è già da qualche tempo anche la formazione giallorossa che ha bisogno di rimpiazzare Destro e Gervinho. Il diesse Walter Sabatini già da qualche settimana ha manifestato l’intenzione di acquistare un attaccante di peso capace di garantire quei 15/20 gol a stagione, cosa che è mancata l’anno scorso. Bacca non è l’unico che sta seguendo la Roma, c’è infatti pure Dzeko nella lista però il sudamericano è in pole perché ha un ingaggio minore rispetto al bosniaco.

COSTO ELEVATO – Può apparire una contraddizione rispetto a quello che ripetiamo da diverse settimane, cioè che il Milan non ha di certo problemi a spendere visto il tesoretto a disposizione, tuttavia bisogna puntualizzare che il Siviglia ha chiaramente fatto sapere che libererà il giocatore solo se Milan, Roma o qualunque altra squadra pagherà l’intera clausola di rescissione che ammonta a 30 milioni di euro. La cifra è giudicata elevata tanto che la stessa Roma vorrebbe non spingersi oltre i 25 milioni, se però Galliani riuscirà a convincersi che Bacca può essere l’acquisto giusto per il nuovo Milan allora il “problema” costo non sarebbe più tale.

Il difensore Rami potrebbe essere la chiave per arrivare a Bacca

Il difensore Rami potrebbe essere la chiave per arrivare a Bacca

L’OPZIONE RAMI – Per ammortizzare la spesa in casa Milan si è pensato di inserire nella trattativa Adil Rami, il difensore infatti vorrebbe lasciare Milano. Il tecnico degli andalusi Unai Emery ha detto che gradirebbe l’eventuale arrivo del francese in maglia biancorossa, bisogna però capire se il difensore è disposto a trasferirsi in Spagna perché la sua preferenza sarebbe tornare a disputare la Ligue 1 con la maglia del Lione.

VOLONTA’ GIOCATORE – Altro punto importante, se non fondamentale, concerne la volontà di Bacca. Che possa lasciare il Siviglia non lo si esclude però non è ancora certa la sua volontà di trasferirsi in una squadra che non disputerà le coppe e il cui progetto di rinascita tarda ad avviarsi, insomma al momento c’è un profondo clima di incertezza che avvolge Milanello e i giocatori seguiti dal Milan hanno quasi paura ad accettare il trasferimento. Non a caso Jackson Martinez, il cui arrivo nei rossoneri era praticamente certo, alla fine firmerà per l’Atletico Madrid.

IPOTESI STRANIERE – Ci sono anche due club inglesi in corsa per aggiudicarsi le prestazioni del classe ’86, ed ecco come la situazione si complica ulteriormente. Già la Roma parte avvantaggiata poiché giocherà, a differenza dei rossoneri, la Champions League, inoltre sia Liverpool che Manchester United si sono mostrare piuttosto interessate tanto da chiedere informazioni sul giocatore e se mantengono le loro intenzioni non sarà difficile per loro accontentare sia il Siviglia (pagando l’intera clausola) che il giocatore (proponendogli un bel contratto) dunque come al solito Galliani dovrà darsi da fare per cercare di chiudere l’affare prima che sia troppo tardi.

Roberto Cusimano

Share Button