Roberto Cusimano
No Comments

Dybala & Kondogbia: pro e contro dei due grandi acquisti

Sia l'argentino che il francese sono sul podio dei trasferimenti più costosi, Juventus e Inter puntano tutto sulla loro giovane età e il loro talento. E se si rivelano un flop?

Dybala & Kondogbia: pro e contro dei due grandi acquisti
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

L’Inter ma soprattutto la Juventus rappresentano finora le uniche due squadre italiane ad essersi mosse sul mercato spendendo tanti soldi, tra i due club c’è una netta differenza riguardante il numero di acquisti effettuati ma c’è anche un grandissimo punto in comune, la cifra spesa da Agnelli e Thoir per arrivare rispettivamente a Dybala e Kondogbia.

Kondogbia mentre si appresta a firmare il contratto che lo legherà ai nerazzurri per i prossimi 5 anni

Kondogbia mentre si appresta a firmare il contratto che lo legherà ai nerazzurri per i prossimi 5 anni

C’è una lunga storia dietro entrambi gli acquisti in questione, fatalità ha voluto che Dybala prima di trasferirsi alla Juve era anche nel mirino dell’Inter così come Kondogbia era stato avvicinato ai Campioni d’Italia prima che l’Inter non vincesse il duello di mercato con i cugini milanisti. Entrambe le squadre per aggiudicarsi le prestazioni dei due classe ’93 hanno speso circa 40 milioni di euro a testa, cifre da capogiro pensando alla loro giovane età. Normale chiedersi quindi, lo staranno facendo in molti, se davvero ne è valsa la pena spendere così tanti soldi per calciatori la cui bravura è indiscussa ma che non hanno ancora vinto nulla nelle loro precedenti esperienze o se è sempre meglio spendere certe cifre puntando sui “soliti” nomi, giocatori già affermati come Cavani o Jackson Martinez per esempio. Vediamo pro e contro di entrambi gli affari messi a segno da bianconeri e nerazzurri.

DYBALA – E’ un giovane di talento ed ha ancora grandi margini di miglioramento. Nella stagione appena terminata con la maglia del Palermo ha dato il meglio di sé e per buona parte del campionato è stato uno dei migliori giovani in assoluto, l’unico ad andare in doppia cifra sia a livello di reti che di assist, ha saputo creare con Vazquez un’intesa fantastica e ha portato i rosanero ad una tranquilla salvezza. Certo bisognerà vedere se il passaggio ad un top club comporterà un’involuzione nel suo rendimento oppure se riuscirà a confermare le sue qualità. Peccato sia partito Tevez perché sarebbe stata una guida perfetta sia in allenamento che dentro il campo tuttavia nella Juve c’è un gran gruppo e in coppia con Morata (o Mandzukic) potrebbe far sognare i tifosi bianconeri. Tifosi che si augurano che questo matrimonio non sia come quello che dodici mesi fa ha unito Iturbe e la Roma, poi dimostratosi un autentico flop.

KONDOGBIA – E’ sembrato un duello infinito quello tra Milan e Inter per aggiudicarsi il giovane francese considerato il gemello di Pogba (i due sono cresciuti insieme a livello di Nazionale e hanno portato l’Under 20 alla vittoria del Mondiale due anni fa in Turchia). La cifra per cui la coppia Ausilio-Fassone ha battuto la concorrenza appare alta, considerato che a differenza di Pogba l’ex Monaco è più difensivo, ma così facendo l’Inter ha voluto dare un segnale forte alle altre squadre, la prossima stagione vuole tornare ad essere protagonista. Kondogbia ha giocato nel Lens, nel Siviglia e nel Monaco, squadra con cui ha giocato anche la Champions lo scorso anno. Ha le carte in regola per diventare un perno del centrocampo nerazzurro, il suo fisico e la sua duttilità sono gli elementi che hanno convinto la società a insistere per portarlo alla corte di Mancini. Sta di fatto che gli ultimi anni l’Inter di calciatori nella linea mediana del campo ne ha acquistati parecchi ma ancora aspetta di trovare quello giusto, che sia la volta buona.

Roberto Cusimano

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *