Nadia Gambino
No Comments

Da Ancelotti a Kondogbia: ecco tutti i flop del mercato Milan

Da Ancelotti a Kondogbia: ecco tutti i flop del mercato Milan
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Doveva essere un mercato di lusso quello proclamato da Berlusconi ad inizio sessione. Dal ritorno di Ancelotti in panchina, ai top player in attacco, i tifosi già pregustavano il ritorno da protagonisti nel calciomercato che conta. Invece, fino ad ora, gli altri hanno comprato, mentre per Galliani, solo tanti viaggi, dai quali però è sempre tornato a mani vuote. Il Milan, non riesce a portare a casa nessuno ed i tifosi, giustamente iniziano a mugugnare, mentre sul web, impazzano gli sfottò ai danni dell’ad e del club.

Solo una sfilza di “no” – Tutto ha inizio con il “no” di Carletto Ancelotti, che dopo la fine dell’avventura al Real Madrid, annuncia un anno sabbatico, “da turista” in compagnia della bella moglie. Eppure i proclami di Berlusconi, sono diversi: il presidente annuncia l’arrivo di Ancelotti e ben 155 milioni a disposizione del tecnico per rifare la squadra. Parte dunque il primo viaggio di Galliani, convinto di poter convincere il tecnico. Arriva il primo no. Carletto non cede alle lusinghe del club rimandando al mittente l’invito a sedere nuovamente sulla panchina del club. Intanto, arriva il benservito al povero Inzaghi, reo di non aver fatto abbastanza bene con la rosa a disposizione dell’ex attaccante. Inizia l’era Mihajlovic. E con lui arriva la notizia bomba di un ritorno in maglia rossonera di Zlatan Ibrahimovic. Per lui è già pronta la numero 9 e le chiavi dell’attacco rossonero, che guiderà con la stella del Porto Jackson Martinez, impegnato in Copa America. Ma mentre il colombiano, dal ritiro della sua nazionale, non sembra né convinto, né deciso, il bomber Zlatan, vola negli Emirati con il fedele Raiola per definire i dettagli del suo contratto col PSG. Un contratto che non cesserà come invece si vociferava. Zlatan e Raiola al contrario hanno approfittato delle sirene rossonere per far fretta allo sceicco pressandolo economicamente. Resta così un sogno anche il ritorno dello svedese, mentre l’Atletico Madrid, dopo aver ceduto Manduchic alla Juve, si inserisce con una ricca offerta tra il Milan e Martinez. Nel frattempo Galliani, vola a Montecarlo per chiudere la trattativa onerosissima di Kondogdbia. E’ derby con l’Inter che approfitta della debolezza milanista per far suo il giocatore. Ennesimo colpo sfumato e derby monegasco vinto alla grande dai cugini neroazzurri.

Galliani rimane a bocca asciutta. Ai tifosi la solo certezza dei rinnovi dei contratti di Abate e Mexes.

Quello che si preannunciava un ricco mercato, per il momento è solo una serie di flop dell’amministratore delegato, che sembra non riuscire più a concludere una trattativa.

Vedremo se nelle prossime settimane (il ritiro si avvicina) Galliani proverà ad investire quelli che da 155, sono diventati per magia solo 75 milioni da spendere,parole sue, “oculatamente”. Vedremo quali sorprese ci riserverà questo pazzo mercato e se Galliani riuscirà a costruire per il nuovo tecnico un Milan competitivo.

Nadia Gambino

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *