Edoardo Baracco
No Comments

Playoff Nba: Curry is back, l’alieno sentenzia i Cavs

3-2 Warriors, serie più viva che mai. 37 per Curry e 40 per James. Si torna a Cleveland per gara 6 con lo spettro di gara 7 che inizia ad aleggiare

Playoff Nba: Curry is back, l’alieno sentenzia i Cavs
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Finalmente la gara che tutti noi aspettavamo, James contro Curry alla pari: 40 punti per il primo e 37 per il secondo. Triple impossibili, tiri presi direttamente dal salotto di casa e quel pizzico di sano egoismo che rende sfide come queste memorabili nella storia dei Playoff. Si torna a Cleveland ora, con lo spettro di gara 7 che inizia ad aleggiare nella mente dei giocatori. Vittoria meritata per Golden State (91-104) che si porta 3-2 nella serie, adesso Cleveland si gioca in casa il tutto per tutto.

LeBron James autore di 40 punti in Gara-5 delle Finals Nba.

LeBron James autore di 40 punti in Gara-5 delle Finals Nba.

La gara – Quando i Warriors giocano da Warriors non ce n’è per nessuno, ma soprattutto quando Curry gioca così non ce n’è per nessuno. Finalmente verrebbe da dire. Si, finalmente, perché il Curry di queste Finals, diciamoci la verità, non era minimamente paragonabile al Curry che tutti noi conoscevamo. Forse la pressione, forse un po di stanchezza fisica e mentale, chi lo sa. D’un tratto però, ieri note, nella gara più delicata di questi Playoff, Curry decide che il letargo deve finire, e inizia a giocare come solo lui sa fare. Da una parte abbiamo un giocatore, LeBron, che si sta trascinando sulle spalle l’intera squadra orfana dei suoi giocatori fondamentali. Dall’altra abbiamo un complesso di squadra meraviglioso che gioca un basket efficace e più bello di tutti. Noi, che dal divano di casa facciamo le 6 di mattina in preda ad un erezione perenne (passatemi l’espressione, perché penso di rappresentare un dato di fatto), non potevamo chiedere di meglio. È una serie viva che non accenna a calare di ritmo e di intensità, gara 5 è stata impronosticabile fino all’ultimo quarto, le squadre si rispondevano punto su punto, recupero su recupero e assist su assist. Solo i grandi giocatori possono portare a casa partite come questa, e Curry, quest’oggi, è stato più lucido di tutti.

Gara 6 – Adesso sarà di nuovo Cleveland per gara 6: ko o gara 7? In sostanza questa sarà una partita da dentro o fuori dove i Cavs dovranno rischiare e osare se vogliono provare a portare allo scontro finale una serie fin qui veramente equilibrata. In caso contrario sarà titolo per Golden State dopo più di 40 anni. Visti i precedenti incontri resta difficile pensare che LeBron lasci alzare il trofeo a Curry e compagni in casa propria. Sarà dura per tutte e due le squadre, lo spettacolo si annuncia meraviglioso. Ci renderemo probabilmente conto troppo tardi di cosa realmente abbiamo visto in questa finale Playoff. Giocatori così, squadre così, in finale, non capita tutti gli anni. Un po come nel calcio è come se vedessimo un classico in finale. Ci troviamo di fronte ai due giocatori più forti del pianeta che probabilmente entreranno di diritto tra i giocatori più forti ed influenti della storia del Basket. Siamo fortunati, ma ci renderemo conto tra molti anni del privilegio che abbiamo avuto vedendo questi due marziani scontrarsi testa a testa per l’anello. Gara 6, tra due giorni, godiamocela fino in fondo. Buon divertimento.

Tabellino

Golden State: Curry 37, Green 16, Iguodala 14. Assist: Iguodala 7, Green 6. Rimbalzi: Barnes 10.

Cleveland: James 40, Thompson 19, Smith 14. Assist: James 11. Rimbalzi: James 14, Thompson 10.

Pagelle

Il marziano Curry sbaraglia l’Oracle Arena (9), Steph è tornato, e lo ha fatto in grande stile. Immortali Barbosa e Iguodala, elementi fondamentali nelle rotazioni di Golden State (8). Bene anche Green e Thompson (7,5). Per quanto riguarda Cleveland c’è un uomo solo al comando: James (9). Non ci sono più aggettivi per descriverlo. Nel complesso bene Thompson (7,5 meritato) e benone anche Smith (7), ma servirà qualcosa in più in gara 6 per dilungare di un altra partita la serie.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *