Sanda Urda

MotoGP Catalunya: la Suzuki decolla, Marquez stacca Lorenzo e Rossi

La guerra dei titani al #CatalanGP inizia già dal venerdì nelle prime due sessioni di prove libere

MotoGP Catalunya: la Suzuki decolla, Marquez stacca Lorenzo e Rossi
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
foto: Alessandro Giberti

Marquez in vetta alle fP1 MotogP a Montmelo 2015

Piloti e team della classe regina sono giunti a Montmelo per giocarsi la settima partita di quest’anno. Ieri pomeriggio i centauri della MotoGp sono scesi in pista per un primo approccio con il circuito durante le prove libere del Gran Premio Monster Energy de Catalunya.

RIASSUNTO FP1/2 DEL VENERDI’ – Subito scintille sulla tabella dei crono con otto piloti compresi in un secondo. Miglior tempo della giornata 1’41.158 per la Suzuki di Aleix Espargarò (miglior risultato per la piccola casa giapponese al suo rientro nel Motomondiale), conquistato nella FP2, ma il primo ad abbattere il muro dell’1’42 è stato Marc Marquez (Repsol Honda Team) nella sessione della mattinataA primo acchitto, quest’anno i gira più basso del record della pista di Marc l’anno scorso (1’42.182).

In casa Honda sembra essere tornato il sereno, forse frutto del lunedì toscano con le Michelin, vista la presenza in prima fila virtuale di entrambi gli alfieri ufficiali insieme ad Aleix  in tutte due le sessioni. Quarta piazza al mattino per Jorge Lorenzo (Movistar Yamaha MotoGP), che senza la gomma nuova nel pomeriggio ha segnato il settimo crono, mentre nella FP2 Andrea Dovizioso (Ducati Team) si è piazzato nella prima casella della seconda fila virtuale, dopo una mattinata complicata. Maverick Vinales (Team SUZUKI ECSTAR), testimoniando anche lui come il compagno Aleix i progressi della SUZUKI GSX-RR ha fissato il quinto tempo in entrambe le sezioni. Migliora anche la seconda Desmosedici GP15 “timonata” da Andrea Iannone che risale in sesta posizione dalla undicesima del mattino. La Yamaha gemella, quella di Valentino Rossi invece sembra peggiorare (da 8° in prima sessione, a undicesimo nella seconda), ma il “Maestro” si vede fiducioso sulla base dei miglioramenti della sua moto nell’ultima parte del tracciato rispetto all’anno scorso. Ancora da definire la frenata della sua YZR-M1, ma fuori dalla top ten per pochi centesimi (13 da Scott Redding con l’Honda satellite del team EG 0,0 Marc VDS decimo).

CLASSIFICA TEMPI FP1:

1 Marc MARQUEZ Repsol Honda Team 341.3 1’41.808
2 Dani PEDROSA Repsol Honda Team 340.0 1’42.018
3 Aleix ESPARGARO Team SUZUKI ECSTAR 331.7 1’42.183
4 Jorge LORENZO Movistar Yamaha MotoGP 338.6 1’42.458
5 Maverick VIÑALES Team SUZUKI ECSTAR 332.4 1’42.555
6 Yonny HERNANDEZ Octo Pramac Racing 341.6 1’42.594
7 Nicky HAYDEN Aspar MotoGP Team 330.7 1’42.623
8 Valentino ROSSI Movistar Yamaha MotoGP 334.6 1’42.938
9 Andrea DOVIZIOSO Ducati Team 341.8 1’42.945
10 Cal CRUTCHLOW CWM LCR Honda 341.4 1’42.957
11 Andrea IANNONE Ducati Team 345.4 1’42.981
12 Scott REDDING EG 0,0 Marc VDS 336.6 1’43.002
13 Karel ABRAHAM AB Motoracing 328.2 1’43.008
14 Pol ESPARGARO Monster Yamaha Tech 3 337.3 1’43.116
15 Bradley SMITH Monster Yamaha Tech 3 336.9 1’43.378
16 Stefan BRADL Athinà Forward Racing 335.1 1’43.536
17 Hector BARBERA Avintia Racing 337.5 1’44.059
18 Eugene LAVERTY Aspar MotoGP Team 330.0 1’44.062
19 Jack MILLER CWM LCR Honda 333.2 1’44.357
20 Loris BAZ Athinà Forward Racing 325.7 1’44.594
21 Danilo PETRUCCI Octo Pramac Racing 334.1 1’44.603
22 Alvaro BAUTISTA Aprilia Racing Team Gresini 330.5 1’44.676
23 Mike DI MEGLIO Avintia Racing 337.6 1’44.768
24 Alex DE ANGELIS E-Motion IodaRacing Team 325.3 1’44.865
25 Marco MELANDRI Aprilia Racing Team Gresini 332.4 1’45.270

CLASSIFICA TEMPI FP2:

1 Aleix ESPARGARO Team SUZUKI ECSTAR 335.9 1’41.158
2 Marc MARQUEZ Repsol Honda Team 344.0 1’41.443
3 Dani PEDROSA Repsol Honda Team 343.6 1’41.789
4 Andrea DOVIZIOSO Ducati Team 341.0 1’41.823
5 Maverick VIÑALES Team SUZUKI ECSTAR 335.6 1’41.922
6 Andrea IANNONE Ducati Team 343.2 1’41.938
7 Jorge LORENZO Movistar Yamaha MotoGP 337.0 1’42.034
8 Cal CRUTCHLOW CWM LCR Honda 340.8 1’42.044
9 Pol ESPARGARO Monster Yamaha Tech 3 338.9 1’42.313
10 Scott REDDING EG 0,0 Marc VDS 339.8 1’42.354
11 Valentino ROSSI Movistar Yamaha MotoGP 337.1 1’42.367
12 Yonny HERNANDEZ Octo Pramac Racing 343.5 1’42.417
13 Bradley SMITH Monster Yamaha Tech 3 338.9 1’42.645
14 Hector BARBERA Avintia Racing 334.9 1’42.697
15 Loris BAZ Athinà Forward Racing 328.1 1’42.968
16 Danilo PETRUCCI Octo Pramac Racing 336.7 1’42.995
17 Nicky HAYDEN Aspar MotoGP Team 329.9 1’43.110
18 Eugene LAVERTY Aspar MotoGP Team 334.7 1’43.351
19 Jack MILLER CWM LCR Honda 332.7 1’43.369
20 Alvaro BAUTISTA Aprilia Racing Team Gresini 332.8 1’43.463
21 Karel ABRAHAM AB Motoracing 330.5 1’43.562
22 Mike DI MEGLIO Avintia Racing 336.4 1’43.760
23 Stefan BRADL Athinà Forward Racing 336.5 1’43.851
24 Alex DE ANGELIS E-Motion IodaRacing Team 326.8 1’44.614
25 Marco MELANDRI Aprilia Racing Team Gresini 331.0 1’45.323

Siamo partiti con sei piloti in lotta per la vittoria, ma dopo la prima giornata del #CatalanGP, è chiara la crescita Suzuki che minaccia con i suoi 2 giovani piloti di casa a Motmelo, pronti per allargare la combriccola in guerra.

Prossimo appuntamento per la classe regina, domani con la la più importante FP3, poi un FP4 di rodaggio seguita dalla Q1 e la Q2 dove si gioca la pole.

Share Button