Jacopo Gino
No Comments

Inter, tutto su Perisic: ecco come cambia la squadra con il croato

Ivan Perisic sembra ad un passo dai nerazzurri, che sarebbero pronti a trattare con il Wolfsburg per prelevare il jolly della nazionale croata

Inter, tutto su Perisic: ecco come cambia la squadra con il croato
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

A furia di strappare petali alla margherita, Piero Ausilio sembra aver trovato l’acquisto che mette d’accordo sia le esigenze di Mancini che quelle dettate dal portafoglio nerazzurro. L’Inter sembra decisa a puntare tutto su Ivan Perisic, jolly d’attacco della nazionale croata e del Wolfsburg.

Perisic ai tempi del Borussia Dortmund

Perisic ai tempi del Borussia Dortmund

CARRIERA E CARATTERISTICHE TECNICHE – Cresciuto calcisticamente nelle giovanili dell’ Hajduk, Perisic si trasferisce prima in Francia e poi in Belgio nel Bruges: nel 2011 (a soli 22 anni) viene notato dal Borussia Dortmund, che lo preleva dalle Fiandre per circa 6 milioni di euro. Con la formazione di Jurgen Klopp colleziona 12 gol e 7 assist in un anno e mezzo, prima di passare al Wolfsburg (nel gennaio del 2012) per una cifra intorno agli 8 milioni di euro. Nella città della Wolfswagen si completa il suo processo di crescita, che lo ha portato ad essere un pilastro della nazionale croata (in cui militano anche gli interisti Kovacic e Brozovic) e uno dei giocatori più importanti della Bundesliga. Perisic oggi ha 26 anni ed è nel pieno della carriera: nato calcisticamente come esterno di centrocampo, il croato ha via via avanzato il suo raggio d’azione, fino ad affermarsi come esterno d’attacco, capace di giocare su entrambe le fasce, e all’occorrenza seconda punta. Piede destro naturale, Perisic è dotato anche di un fisico imponente (1,87 di altezza), che gli permette di essere decisivo anche nel gioco aereo.

CIFRE DELL’AFFARE E PROBABILE RUOLO NELLA NUOVA INTER – Il Wolfsburg chiede per il suo gioiellino 15 milioni, ma è disposta a scendere intorno ai 13 con l’aggiunta di diversi bonus. Il giocatore percepirebbe di ingaggio circa 2,5 milioni a stagione e sarebbe il jolly d’attacco tanto richiesto da Mancini per passare definitivamente al 4-2-3-1: sulla trequarti potrebbero infatti agire Shaqiri, Hernanes (o in alternativa Kovacic) e lo stesso Perisic. Prima di poter varare questo modulo però bisognerà capire quali saranno i nuovi arrivi in mezzo al campo. Mancini chiede a gran voce un regista che abbini qualità e fisico importante in modo da poter impostare una diga a protezione della difesa (sfumato Yaya Tourè, il nome perfetto sarebbe quello di Kondogbia): senza questo tipo di innesto non è però da escludere che il tecnico di Jesi possa pensare di virare su un più coperto 4-3-3, nel quale Perisic potrebbe giocare come esterno d’attacco, sia a sinistra che a destra.

Dopo tanti tentativi falliti, il mercato dell’Inter potrebbe finalmente decollare, però prima bisogna assicurarsi delle “ali” che facciano al caso di Mancini.

@jacopogino

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *