Antonio Casu
No Comments

Domani giocherà la Nazionale. Ah sì?

La stampa sportiva italiana non ha ancora preparato la familiare di Peroni gelata

Domani giocherà la Nazionale. Ah sì?
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

“Frittatona di cipolle, familiare di Peroni gelata e rutto libero”: ah, che bella l’Italia. La patria di santi, poeti, navigatori e commissari tecnici si prepara al grande evento.  Il match previsto per domani vedrà impegnati a Spalato Croazia e Italia. La Nazionale è pronta ad essere accolta da espressioni di gioia smisurata in caso di vittoria o critiche feroci qualora la prestazione offerta non sarà sufficientemente soddisfacente. Stop. C’è qualcosa che non va. Domani giocherà l’Italia? Ah sì? Le principali testate sportive nazionali relegano la notizia in terza pagina e privilegiano calciomercato, Copa América, il seno di Emily Ratajkowski, la guerra tra Islanda e Pescara, la finale mondiale di bocce ed il perché della vita. La Nazionale non esiste. Non essendo impegnata nella fase finale di un Europeo o un Mondiale, non interessa a nessuno. La stampa, sempre più social, si adegua e modella le prime pagine in base alle esigenze dei lettori. La metà degli italiani appassionati di calcio non sa che l’Italia giocherà una partita decisivo ai fini della qualificazione al prossimo Europeo, il trenta per cento di essi non ha idea di chi sia stato convocato ed una sola persona conosce la probabile formazione anti-Croazia, Antonio Conte. Già, Conte: in fondo, la Nazionale non interessa non interessa nemmeno a lui.

@antoniocasu_ 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *