Edoardo Baracco

Come cambia il mercato della Fiorentina senza Montella

Senza Montella cambiano gli scenari di mercato della Fiorentina. Il Betis tenta Pizarro, attenzione a Gomez, a sorpresa potrebbe clamorosamente restare

Come cambia il mercato della Fiorentina senza Montella
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Nuovo allenatore, nuovi scenari. Ecco come di colpo il mercato della Fiorentina cambia radicalmente. Tante le soluzioni e le trattative in ballo, a partire da chi ormai sembrava un ex a chi invece sembrava vicino al rinnovo, ma andiamo con ordine. Il mercato in entrata dipenderà tutto da quanti soldi i Della Valle saranno disposti a mettere sul mercato, il “tesoretto” per ora sembrerebbe aggirarsi intorno ai 15/20 milioni ed i giocatori per fare cassa vera e proprio non è che siano poi così tanti.

QUESTIONE RINNOVI – Partiamo da quei giocatori incerti; l’esonero di Montella certamente non ha giovato allo spogliatoio viola, ci sono infatti molti giocatori fortemente legati al tecnico campano, in primis David Pizarro. Il cileno, attualmente impegnato in Copa America, era, e rimane tutt’ora, in trattativa con la Fiorentina per il rinnovo contrattuale, ma potrebbe essere il primo ad abbandonare la nave in direzione Spagna. Eduardo Macia infatti lo starebbe corteggiando da tempo per cercare di convincerlo a sposare la causa Betis Siviglia. Lo stesso percorso potrebbe poi farlo Joaquin che però, almeno per il momento, sembra intenzionato a rispettare il contratto, tornando quindi in patria solo a fine della prossima stagione. Altro giocatore prossimo all’addio (oltre a Kurtic e Rosi, prestiti terminati senza riscatto) è Alberto Aquilani. Il principino starebbe spingendo per un ritorno in giallorosso che per adesso sembra molto improbabile. Pista invece molto più percorribile quella americana, in MLS infatti Aquilani ha parecchi estimatori e non è escluso che possa veramente giocare oltre oceano la prossima stagione. Infine Gilardino è ad un passo dalla riconferma e Salah sembra vicino al rinnovo del prestito, ma occhio a Simeone che è forte sul giovane egiziano.

TESORETTO – Arriviamo infine al famoso tesoretto che potrebbe arrivare da tre cessioni importanti, ovvero quelle di Savic, Gomez ed Ilicic. Per quanto riguarda il difensore montenegrino si registra l’interesse forte del Milan oltre che della Juventus che però, con l’acquisto di Rugani, sembra essersi tirata fuori dalla corsa. La società non vorrebbe cederlo, ma a fronte di un offerta importante un pensiero verrebbe sicuramente fatto. Il prezzo si aggira intorno ai 20 milioni di euro. Ilicic invece sembra essere vicino al Bologna, sempre interessato allo sloveno che è un pallino fisso di Pantaleo Corvino. Il giocatore, nonostante il gran finale di stagione, potrebbe partire se arrivassero 8/9 milioni da investire. Infine c’è Gomez, quel Gomez che fino a qualche giorno fa sembrava ormai un ex ma che adesso potrebbe clamorosamente tornare alla ribalta senza Montella in panchina. Certo, arrivassero 10 milioni la Fiorentina non ci penserebbe due volte a venderlo, visto l’ingaggio molto importante, ma occhio, perché con un nuovo allenatore tutto potrebbe cambiare. Nuovi stimoli, nuovo schema, e chissà, anche un nuovo Mario.

Share Button