Antonio Foccillo
No Comments

Juventus, l’eredità di Pirlo e Tevez

Il regista bianconero è attratto dall'idea di confrontarsi con un nuovo campionato, mentre per l'Apache si parla sempre del ritorno al Boca.

Juventus, l’eredità di Pirlo e Tevez
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Tevez Juventus

Tevez potrebbe dire addio alla Juventus

Archiviata la finale di Champions  persa contro il Barcellona, la Juventus programma il futuro. A tenere banco sono le partenze sempre più probabili di Andrea Pirlo e Carlos Tevez, pronti a lasciare l’Europa. I bianconeri si preparano a cambiare volto.

L’EREDITA’ DI PIRLO, QUALI SOLUZIONI – Sostituire il Maestro è compito arduo, artisti del pallone così ne nascono uno ogni millennio, ma il suo erede sembra essere già in casa. Si tratta ovviamente di Claudio Marchisio, che in stagione ha già giocato da regista davanti la difesa con ottimi risultati. Anche in quest’ottica si può leggere l’acquisto di Khedira, che non dovrebbe essero però l’unico giocatore a rimpolpare la mediana. Si tratterà probabilmente l’arrivo di un trequartista, dal sogno Oscar, il preferito da Allegri, a Kevin De Bruyne del Wolfsburg. In pole anche Witsel e Allan, il che lascerebbe il duo Vidal e Pereyra ad alternarsi dietro le punte.

IL NUOVO APACHE – La scelta del dopo Tevez sarà molto delicata. Non solo per il numero di maglia che indossa, quel 10 che è leggenda per intere generazioni, ma anche per la disposizione tattica in campo. Molti tifosi, nelle ultime ore, invocano il nome di Aguero, visto a ben ragione come l’erede tecnico-tattico ideale dell’Apache. Detto che un giocatore come il Kun potrebbe giocare praticamente ovunque sulla linea d’attacco, il suo nome resterà solo un piacevole sogno, visti i costi e i progetti del City sull’argentino. Se si vuole parlare in senso stretto di un sostituto nello scacchiere tattico bianconero allora probabilmente nemmeno Cavani e Mandzukic potrebbero fare al caso dei bianconeri, forse un pò più Van Persie in grado di svariare su tutto il fronte d’attacco come seconda punta. Higuain non scalda il nome dei tifosi, mentre Allegri valuta il duo del Sassuolo Berardi e Zaza, con il primo a stuzzicare le idee del tecnico livornese che lo vedrebbe bene non solo come ala in un ipotetico tridente con Morata e Dybala – lui sì per caratteristiche tecniche ma non ancora per esperienza, erede designato di Tevez – ma anche sulla trequarti. Molto dipenderà anche dall’eventuale cessione di Llorente, che quest’anno costituirebbe ancora una plusvalenza per il bilancio.

IL DESTINO DEI DUE ASSI BIANCONERI – Si attenderà in ogni caso metà settimana per conoscere i programmi futuri dei due top plyaer bianconeri. Per Pirlo sempre viva l’idea di volare negli States a New York, ma nelle ultime ore è emersa forte la candidatura del Sidney intenzionata a ricalcare l’operazione Del Piero. Per Tevez c’è sempre il suggestivo ritorno in Argentina, anche se più volte in passato aveva manifestato l’intenzione di rispettare il suo contratto. Defilate Atletico Madrid e Psg, nonostante i parigini siano pronti a ricoprire d’oro l’argentino. La Juventus è pronta in ogni caso a far fronte al loro addio. Del resto gli uomini passano, ma la Juventus resta.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *