Roberto Cusimano
No Comments

Mr. Bee vuole la maggioranza del Milan, ma Berlusconi non cede

Nella nottata il broker thailandese è tornato alla carica mettendo sul piatto 1 miliardo per la totalità del club, offerta rifiutata dal Presidente rossonero. Oggi nuovo incontro

Mr. Bee vuole la maggioranza del Milan, ma Berlusconi non cede
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Tiene banco nelle ultime ore la riapertura della trattativa riguardante l’acquisto del Milan da parte del magnate Bee Taechaubol. Il broker thailandese ormai da tutti conosciuto come Mr. Bee ieri sera dopo aver cenato in un ristorante del centro di Milano insieme a Nelio Lucas, suo advisor sportivo, si è mosso in gran segreto recandosi a Villa San Martino e chiedendo di incontrare Silvio Berlusconi per tornare a parlare della cessione della maggioranza delle quote della  società.

NIENTE MAGGIORANZA – Un mese dopo l’ultimo incontro, Mr. Bee è tornato alla carica spingendosi anche oltre la prima richiesta (quella di avere il pacchetto di maggioranza): nell’incontro di ieri sera l’offerta è stata di 1 miliardo per acquisire il 100% del club. A questa offerta, sicuramente intrigante da parte del thailandese, l’attuale patron del Milan dopo essersi consultato con la figlia Barbara e i suoi uomini più fidati della Fininvest ha risposto con un secco “No” e il motivo è semplice: Berlusconi non vuole cedere la maggioranza del club, accetta solo dei soci disposti a comprare delle quote di minoranza.

NUOVE SFIDE – Per l’ex Presidente del Consiglio rimanere il socio di maggioranza del Milan è una scelta di cuore, se nessuno vorrà sottostare alle sue condizioni sarebbe disposto lui stesso in prima persona ad affrontare le prossime sfide, quelle riguardanti la ridefinizione dell’assetto societario, la ricostruzione di un nuovo progetto tecnico e la questione stadio. Il suo obiettivo (più volte dichiarato) rimane quello di trovare investitori che lo aiutino a formare una grande squadra e farla tornare competitiva. Rifiutata l’offerta avvenuta nella scorsa nottata, Bee e Berlusconi si rivedranno in giornata e non si esclude che il thailandese rinunci all’idea di avere la maggioranza e si “accontenti” anche del 49%, soluzione che potrebbe soddisfare entrambe le parti.

Roberto Cusimano

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *