Connect with us

Fiorentina

Mercato Fiorentina: ecco Viviano, quasi fatta per Fernandez

Pubblicato

|

FIRENZE, 26 LUGLIO – Si respira finalmente aria buona attorno alla Fiorentina in queste ultime ore. Dopo l’ennesimo episodio negativo che ha coinvolto parte del gruppo gigliato nella serata di martedì (cena con qualche bicchiere di troppo per alcuni giocatori viola fra cui Vargas, Lazzari, Roncaglia e Olivera) torna il buon umore in casa viola.

ARRIVA VIVIANO – Dopo trattative estenuanti Emiliano Viviano compierà nel pomeriggio le visite mediche presso l’ospedale fiorentino di Careggi e in seguito salirà a Moena per raggiungere i suoi nuovi compagni in ritiro. Il club rosanero verserà nelle casse interiste 4 milioni circa per riscattare interamente Viviano. In seguito la Fiorentina preleverà in prestito oneroso il portierone di Firenze, con la possibilità a fine anno di riscattare la metà oppure l’intero cartellino.

FERNANDEZ COLPO A SORPRESA – Senza dubbio Daniele Pradè sta portando avanti un mercato sotto traccia. Il vicino ingaggio del centrocampista dello Sporting Lisbona Matias Fernandez ne è la prova. Il giocatore di nazionalità cilena occuperebbe la casella di ala sinistra nel 4-3-3 disegnato dallo stesso Montella, e con Jovetic centrale, Cerci a destra e appunto Fernandez a sinistra l’attacco viola potrebbe davvero iniziare a essere ben assortito. Ma ancora fra le voci di mercato e l’ufficialità un po’ di strada da fare c’è. Si attendono comunque a breve novità a riguardo, ma l’obiettivo numero uno è proprio il giocatore dello Sporting.

SFUMATO ELM – Per un acquisto che arriva, anzi due poiché nell’operazione Viviano-Fiorentina è stato inserito dal club rosanero anche Francesco Della Rocca, ne sfuma un altro. Il centrocampista Rasmus Elm, dato vicino ai viola, sosterrà in settimana le visite mediche con il Cska Mosca. Il suo agente ha fatto intendere che l’accordo con il club toscano non è stato trovato senza aggiungere altre informazioni.

DELLA VALLE ARRIVATO IN RITIRO – Non solo mercato in casa viola. Come anticipato poco sopra, infatti, la dirigenza gigliata sarebbe infuriata nei confronti dei quattro tesserati che martedì sera si sono dati alla pazza gioia nonostante il periodo delicato di preparazione cui sono sottoposti. L’arrivo del patron viola Della Valle nel ritiro di Moena non avrà quindi come unico scopo quello di parlare con Stevan Jovetic riguardo alla sua permanenza o meno a Firenze, ma sarà un modo, forse, per tirare le orecchie a un gruppo già famoso lo scorso anno per la “bella vita”.

NERVOSISMO VARGAS – Dal ritiro viola purtroppo escono ulteriori indizi che forse fanno capire che all’interno dello spogliatoio non si respira una buona aria. Come detto già nella giornata di ieri il peruviano Manuel Vargas non sta vivendo un buon momento della sua carriera e questo suo malessere lo sfoga contro i compagni. Ieri ad esempio è toccato al malcapitato Haris Seferovic subire il nervosismo di Vargas, il quale dopo un’entrataccia è andato faccia a faccia con il talento viola chiedendo spiegazioni. Solo i preparatori assieme a Montella sono riusciti a calmare gli animi.

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending