Gianpiero Farina
No Comments

Ledesma e Onazi, i protagonisti che non ti aspetti

L'italo-argentino e il nigeriano decisivi al San Paolo

Ledesma e Onazi, i protagonisti che non ti aspetti
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

La Lazio vince a Napoli dopo una partita incredibile, emozionante, vibrante e si prende il terzo posto. Ad essere decisivi sono due protagonisti inattesi: Ledesma ed Onazi.

IL GOL CHAMPIONS – Chi l’avrebbe mai detto. Minuto 85 allo stadio San Paolo e Eddy Onazi batte Andujar siglando il 2-3 che vale i preliminari di Champions. Chi l’avrebbe mai detto che sarebbe stato proprio lui ad essere decisivo dopo che, in questo campionato, praticamente non si era mai visto. Solo ombre quest’anno per il centrocampista nigeriano. Sino ad ieri. Perché quella rete vale una stagione e cancella tutto. E forse può rimettere in discussione una cessione che pareva essere scontata. Le strade della Lazio e di Onazi forse si sono un po’ riavvicinate.

Ledesma lascerà la Lazio. Ma ieri, il suo ingresso in campo, è stato fondamentale e decisivo.

Ledesma lascerà la Lazio. Ma ieri, il suo ingresso in campo, è stato fondamentale e decisivo.

L’ULTIMA E LA PIU’ IMPORTANTE – I biancocelesti sono in netta difficoltà. Il Napoli ha rimontato il doppio svantaggio ed è in superiorità numerica vista l’espulsione di Marco Parolo. E allora Pioli decide di affidarsi all’esperienza e all’intelligenza tattica di Christian Ledesma. L’italo-argentino, offuscato in questa stagione dall’esplosione di Lucas Biglia, lo ripaga con una grande prestazione: si piazza davanti alla difesa, chiude tutto, fa espellere Ghoulam, serve ad Onazi l’assist decisivo e pennella la punizione per il quarto gol di Klose. Ledesma, dopo ben nove anni, lascerà la Lazio. Il suo contratto è in scadenza. I tifosi laziali lo ricorderanno, oltre che per la professionalità, l’umanità e il grande attaccamento alla maglia dimostrato, anche per la partita di ieri. Perché Christian Ledesma ha trasformato l’ultima nella più importante.

Gianpiero Farina

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *