Sanda Urda
No Comments

MotoGP Mugello: Lorenzo in solitaria, Rossi terzo

Jorge prende e va, Iannone fa decolare la sua ducati, Vale rimonta da paura

MotoGP Mugello: Lorenzo in solitaria, Rossi terzo
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Alessandro Giberti

NELLA FOTO: Iannone Esulta

Dopo le sorelle minori, anche la classe regina è scesa in pista al Autodromo del Mugello per il Gran Premio d’Italia Tim. A presenziare lo spettacolo di oggi, 150mila fans che occupano le tribune naturali del circuito più famoso d’Italia dove anche il meteo ha dato una mano regalando tre giorni perfetti.

IL RACCONTO DELLA GARA– Si ripete la vittoria di Jorge Lorenzo (Movistar Yamaha MotoGP) in solitaria come a Le Mans e Jerez. Il maiorchino che parte dalla pole e rimane in vetta dal primo passaggio sul traguardo allungando su le due Ducati e Marc Marquez.(Repsol Honda Team). Il campione in carica, dopo la bagar con Iannone, è stato sbalzato a terra dalla sua Honda che nei ultimi tempi sembra un cavallo pazzo e indomabile portandolo a finire senza punti l’ItalianGP. I nostri due alfieri omonimi con le loro Desmosedici GP15 sono stati divisi dalla sfortuna. Il pilota di Vasto, partito dalla pole è riuscito a chiudere secondo anche con il dolore alla spalla, mentre il fratello di box, Dovizioso (scivolato nel war-up) è stato costretto ad abbandonare la corsa per problemi meccanici alla corona posteriore della sua bianco-rossa. Terzo e ancora leader del mondiale, Valentino Rossi, compagno di Jorge, si riconferma con una rimonta miracolosa dalla 13° posizione dove si trovava al primo passaggio sul traguardo. La differenza tra le due Yamaha YZR M1 di 6 secondi e mezzo circa, si spiega con il fatto che i due piloti hanno stili e approcci diversi nella guida che si ripercuotono sulle variabili determinanti in gara. Ottimo risultato per Dani Pedrosa (Repsol Honda Team) che ha tenuto testa con dignità a Rossi e gli altri, nonostante il fresco rientro.

Dispiacere per Aleix Espargarò (Suzuki Ecstar) che al quinto giro si tocca con Danilo Petrucci (Ducati Pramac) e finiscono sotto investigazione. Petrux chiude nono, mentre Aleix si ritira al 21° giro.

CLASSIFICA GARA:

1 Jorge LORENZO Movistar Yamaha MotoGP 41’39.173
2 Andrea IANNONE Ducati Team +5.563
3 Valentino ROSSI Movistar Yamaha MotoGP +6.661
4 Dani PEDROSA Repsol Honda Team +9.978
5 Bradley SMITH Monster Yamaha Tech 3 +15.284
6 Pol ESPARGARO Monster Yamaha Tech 3 +15.665
7 Maverick VIÑALES Team SUZUKI ECSTAR +23.805
8 Michele PIRRO Ducati Team +29.152
9 Danilo PETRUCCI Octo Pramac Racing +32.008
10 Yonny HERNANDEZ Octo Pramac Racing +34.571
11 Scott REDDING EG 0,0 Marc VDS +38.553
12 Loris BAZ Athinà Forward Racing +42.158
13 Hector BARBERA Avintia Racing +44.801
14 Alvaro BAUTISTA Aprilia Racing Team Gresini +50.435
15 Eugene LAVERTY Aspar MotoGP Team +53.060
16 Mike DI MEGLIO Avintia Racing +1’15.265
17 Karel ABRAHAM AB Motoracing +1’15.381
18 Marco MELANDRI Aprilia Racing Team Gresini +1’41.840

NON CLASSIFICATI:

Cal CRUTCHLOW CWM LCR Honda 3 Giri
Marc MARQUEZ Repsol Honda Team 6 Giri
Andrea DOVIZIOSO Ducati Team 10 Giri
Stefan BRADL Athinà Forward Racing 20 Giri
Nicky HAYDEN Aspar MotoGP Team 20 Giri
Aleix ESPARGARO Team SUZUKI ECSTAR 21 Giri
Jack MILLER CWM LCR Honda 21 Giri
Alex DE ANGELIS E-Motion IodaRacing Team 21 Giri

La classe regina torna in pista per il Gran Premio Monster Energy de Catalunya in programma dal 12 al 14 giugno.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *