Raul Parrella
1 Comment

Scandalo FIFA e Mondiali falsati, l’incubo del 2002 diventa realtà

Incredible scandalo alla FIFA tra corruzione e mondiali pilotati. Scandalo si, ma tutti gli italiani lo sapevano già.

Scandalo FIFA e Mondiali falsati, l’incubo del 2002 diventa realtà
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Tutti lo abbiamo pensato almeno una volta, ma il buon senso ci portava sempre a negare l’evidenza, poteva mai essere che una partita dei Mondiali fosse pilotata? Ed infatti alla fine ci siamo rassegnati, prendendocela con un arbitro “strafatto” e soprattutto incompetente, facendolo diventare l’unico capo espiatorio dell’accaduto. Ormai sono passati anni e la ferita si è rimarginata grazie anche ad un mondiale vinto nel 2006, ma le ultime notizie hanno riaperto la cicatrice presente in ogni cuore italiano. Tutti i giornali titolano “Scandalo corruzione alla FIFA, mondiali pilotati“, facendo scalpore in mezzo mondo, ma alla fine noi italiani, dopo quella notte del 2002 già sapevamo tutto.

I sette arrestati dell FIFA

I sette arrestati dell FIFA

“Tangenti, soldi e calcio” – Il calcio è tante cose, tante emozioni ma non è soldi o almeno non è soldi sporchi e proprio la Federazione madre del calcio mondiale dovrebbe dare l’esempio, ed invece è stato proprio il contrario. L’FBI ha svelato un intrigo monetario che varia dall’assegnazione illecita del paese ospitante del Mondiale, fino all’avanzamento di una determinata squadra nel Mondiale stesso. Gli arrestati per adesso sono sette, ma gli americani hanno confermato che le indagini sono solo all’inizio e che i colpi di scena non sono finiti qui e a quanto pare, in tutto questo scandalo è coinvolto anche Sepp Blatter, presidentissimo vicino alla rielezione (speriamo di no) alla presidenza della FIFA. Le accuse più gravi, riguardano l’incasso, da parte di queste persone di soldi da parte delle Nazioni che di volta in volta volevano ospitare il Mondiale, infatti è stato scoperto che il SudAfrica sborsò ben 10 milioni di euro per avere la certezza di ospitare la competizione sportiva più importante al mondo.

Ritorniamo un secondo a quella partita, facendo due riflessioni veloci, provando a spiegare l’accaduto. All’epoca un certo signor Chung, possessore della Hyundai e presidente della federcalcio coreana, nonchè vicepresidente della Fifa, aspirava anche alla presidenza della repubblica, insomma un certo signore abbastanza potente. Oltre ad essere il periodo del mondiale, era anche periodo di elezioni per i coreani e Chung aveva promesso a tutti i suoi connazionali che la fortissima Corea sarebbe arrivata almeno alle semifinale, sai com’è, per non illuderli di vincere addirittura la coppa. E sappiamo tutti come andò a finire, ma non solo con l’Italia, quindi parlare di complotto personale non è giusto perchè nella Valle del Lamento ci finirono anche Portogallo e Spagna, sconfitti dalla fortissima Corea. Insomma, grazie alle notizie di questi giorni, tutto il panorama di “strani errori” sta diventando più chiaro e limpido, ma lo schifo rimane perchè mischiare il calcio con la politica è sbagliato, soprattutto in questi modi fasulli e deplorevoli. Ci tengo a ribadire a tutti gli agenti dell’FBI che tutti gli italiani queste cose le sapevano già.

Raul Parrella (@RaulParrella)

Share Button

One Response to Scandalo FIFA e Mondiali falsati, l’incubo del 2002 diventa realtà

  1. Rug 4 giugno 2015 at 5:56

    Ma alla fine sto signor Chung le elezioni le ha vinte?

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *