Connect with us

Football

Roma, successo sul Liverpool. Si tratta per Balzaretti

Pubblicato

|

ROMA, 26 LUGLIO – La Roma di Zdenek Zeman sta svolgendo la tournèe americana e nella notte ha affrontato il Liverpool, superandolo per 2 – 1 grazie alle reti realizzate nella ripresa dal nuovo acquisto Bradley e da Crescenzi. La squadra capitolina ha mostrato ulteriori progressi rispetto alle uscite precedenti, segno tangibile che il lavoro del tecnico boemo comincia a dare i suoi frutti.

LE CONSIDERAZIONI SULLA PARTITA – Oltre al successo, che in qualche modo vendica la sconfitta subita dagli inglesi nella finale della Coppa dei Campioni del 1984, l’amichevole contro i Reds ha consentito di trarre indicazioni decisamente importanti. Innanzitutto sulla tenuta della squadra, che ha faticato nel primo tempo ma è venuta fuori nella ripresa, sfiorando il gol del vantaggio in diverse circostanze prima di segnare le due reti che hanno deciso il match. Un po’ in ombra è stata la prova di Francesco Totti che è stato impiegato largo a sinistra, mentre ottime sono state le prestazioni di Bojan Krkic e soprattutto di Erik Lamela che sono entrati dopo l’intervallo e hanno dato una marcia in più alla squadra di Zeman. In attesa di Mattia Destro il reparto avanzato si conferma ancora una volta il fiore all’occhiello della squadra, potendo disporre di numerose e valide alternative che possono consentire a Zeman diverse soluzioni anche nell’arco della stessa gara. Da rivedere invece l’atteggiamento difensivo in quanto il pacchetto arretrato è sembrato incerto in più di una occasione, concedendo occasioni da rete non sfruttate dalla squadra inglese. Nulla di preoccupante ma la conferma che la terza linea deve ancora affinare i meccanismi, in modo particolare per la presenza di diversi interpreti non contemplati nell’organico della scorsa stagione.

IL PUNTO SUL MERCATO – Una delle considerazioni emerse dall’amichevole contro il Liverpool è la necessità di trovare dei rinforzi per le zone laterali del pacchetto difensivo. Nel ruolo di terzino sinistro è stato infatti schierato Rodrigo Taddei che è parso spesso in difficoltà nei confronti dei diretti avversari, mentre sulla fascia opposta ha giocato Aleandro Rosi che nei prossimi giorni dovrebbe passare al Parma di Roberto Donadoni. A questo proposito il Presidente del Palermo Maurizio Zamparini ha ammesso un interesse del club giallorosso per Federico Balzaretti, conteso da diverse società tra cui Milan, Napoli e Lazio. Il presidente del club rosanero ha stabilito il 31 Luglio come termine massimo per la cessione del terzino della Nazionale quindi eventuali sviluppi sono attesi nei prossimi giorni. Per Ivan Piris del San Paolo l’accordo è ormai stato raggiunto e si attende solo l’ufficialità, mentre sembra essere sfumato l’interesse per Ezequiel Garay del Benfica a causa delle richieste troppo elevate del club lusitano. Sempre per il reparto arretrato da segnalare alcune indiscrezioni che vedono i dirigenti giallorossi sulle tracce di Vasilis Torosidis dell’Olympiakos, squadra a cui la Roma ha appena ceduto il centrocampista Leandro Greco. Il nazionale ellenico, con  il contratto in scadenza nel 2013,  può essere utilizzato su entrambe le fasce difensive e potrebbe risultare molto utile per il gioco di Zeman. Il giocatore avrebbe già espresso il suo gradimento per il trasferimento in giallorosso ma il problema sarebbero le richieste del club greco che parte da una valutazione di 5 milioni, ritenuta troppo esosa dai dirigenti capitolini. Sembra poi più che altro una suggestione l’interesse per il centrocampista belga Axel Witsel in forza al Benfica e per il quale, secondo il quotidiano portoghese Record, la Roma avrebbe offerto 20 milioni di Euro.

Sul fronte cessioni, congelato l’approdo di José Angel al Benfica, è praticamente fatta per il trasferimento di Aleandro Rosi al Parma, dove potrebbe essere raggiunto da Stefano Okaka, già in gialloblù nella scorsa stagione. Alessandro Crescenzi potrebbe invece passare in prestito alla Sampdoria per poter essere utilizzato con maggiore frequenza, essendo chiuso in giallorosso dai numerosi innesti che hanno riguardato la zona nevralgica del campo. Da valutare poi la posizione di Daniele De Rossi, che sarebbe stato richiesto dal Manchester City, disposto ad investire 30 milioni di euro sul centrocampista della Nazionale italiana. De Rossi ha da poco rinnovato il contratto prolungandolo fino al 2017 ed è sempre stato dichiarato incedibile dalla dirigenza giallorossa, ma la cifra messa sul piatto della bilancia dagli inglesi potrebbe anche far vacillare Walter Sabatini e i suoi collaboratori.

a cura di Mauro Leone

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending