Antonio Foccillo

Juventus, tre indizi sull’addio di Tevez

Juventus, tre indizi sull’addio di Tevez
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Juventus impegnati su più fronti. Non solo quelli prettamente di campo, con una finale di Champions sempre più vicina, ma anche quelli che riguardano l’organico per la prossima stagione soprattutto in uscita. Nello specifico è il futuro di Carlos Tevez a tenere banco, con una decisione che ancora non è stata presa. Parte ? Resta ? L’apache, al momento, è sempre più in odore di addio.

LA SITUAZIONE PERSONALE  – Il diretto interessato è sempre stato sicuro. A domanda precisa su un suo eventuale addio, ha sempre ricordato di avere ancora un anno di contratto con la Juventus e di volerlo rispettare. La realtà che si cela dietro alle parole da professionista di Carlitos è un’altra. La dirigenza del Boca è in pressing da mesi, sa che la Bombonera e i suoi tifosi sono nel cuore del numero dieci bianconero e il tam tam mediatico con dichiarazioni quasi giornaliere avranno sicuramente un certo peso. Tevez non ha mai nascosto il desiderio di voler tornare in Argentina, non solo per l’amore che lo lega alla maglia del Boca Juniors, ma soprattutto per motivi personali, dato che la sua famiglia vive lì.

LE PAROLE DI MAROTTA – Quando il dg bianconero parla, non lo fa mai a caso. Non si sbilancia mai, ma conferma e smentisce in maniera fine e sottile. Questa mattina, a margine di una manifestazione, alla domanda sul futuro di Tevez è stato sibillino : ” Ne discuteremo con lui dopo la finale di Champions. E’ un professionista e ha dato tanto alla squadra, decideremo con lui del suo futuro”. Parole in netto contrasto con quanto espresso nelle varie dichiarazioni rilasciate negli ultimi mesi, dove la permaneza dell’Apache non sembrava minimamente in discussione. E’ il segno che qualcosa è cambiato e che un addio è più che preventivabile. Del resto tutti alla Juventus sanno che la stagione che avvia a concludersi è quasi irripetibile. Lo stesso Tevez, così come Pirlo anche lui in odore di addio, sa di aver raggiunto l’apice delle sue prestazioni e che la finale di Berlino potrebbe essere il culmine di una carriera straordinaria.

L’ARRIVO DI DYBALA E I RUMORS DI MERCATO – L’acquisto de la Joya, sembra quasi un passaggio di consegne anche se appare chiaro che tra Tevez e Dybala c’è un abisso al momento incolmabile. All’argentino rosanero però vanno aggiunte le trattative concrete per Cavani, i sondaggi per Van Persie e Falcao e i continui rumors sul ritorno di Berardi e Zaza. Che possa esserci una rivoluzione totale del reparto avanzato con il doloroso addio di Tevez? I tifosi sperano proprio di no.

Share Button