Roberto Cusimano
No Comments

Serie A, 37^ giornata: la Fiorentina vince e centra l’Europa League, la Samp rischia

La formazione di Montella sbanca Palermo ed è sicura di partecipare alla prossima EL. I blucerchiati sperano che non venga data la licenza al Genoa. Toni fa doppietta e va a 21 reti stagionali

Serie A, 37^ giornata: la Fiorentina vince e centra l’Europa League, la Samp rischia
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Luca Toni

Con la doppietta di oggi Toni arriva a quota 21 reti in stagione

Si è giocato questo pomeriggio gran parte del programma della 37.ma giornata di Serie A, i due protagonisti quasi indiscussi sono stati Josip Ilicic e Luca Toni.

Il centrocampista sloveno è stato il migliore in campo nella gara vinta dalla Fiorentina al “Barbera” di Palermo per 3-2, che ha dato la certezza alla squadra di Montella di partecipare alla prossima edizione di Europa League, anche se bisognerà vedere se direttamente dai gironi o tramite play-off. L’impressione è che i viola, visto l’attuale quinto posto e l’ultima gara al “Franchi” contro il Chievo, possano partire direttamente dalla porta principale. Alla rete iniziale siglata da Ilicic aveva risposto Jajalo, poi ancora Gilardino e Rigoni prima del definitivo 2-3 firmato Marcos Alonso. Quella di oggi è stata anche l’ultima gara di Paulo Dybala davanti ai propri tifosi. L’argentino ha disputato una buona gara senza però riuscire a lasciare il segno.

Situazione ancora incerta invece per la Sampdoria che alle 12:30 non è andata oltre il pari (1-1) contro l’Empoli ed è rimasta al settimo posto, fuori da tutto. Al vantaggio di Pucciarelli era arrivata in extremis la rete del pareggio di Samuel Eto’o. Ora l’unica speranza per il club di Ferrero è che ai cugini genoani (attualmente sesti) non venga data la licenza UEFA. A quel punto, così come è successo l’anno scorso nella vicenda Parma-Torino, andrebbe la squadra settima in classifica, cioè la Sampdoria.

Oltre alla formazione viola, nel pomeriggio hanno vinto in trasferta anche il Cagliari a Cesena (ha deciso Sau) e il Sassuolo a Udine (match-winner capitan Magnanelli alla prima rete in A), per i neroverdi si è trattato del terzo successo di fila. A chiudere il pomeriggio, Chievo-Atalanta 1-1 e Parma-Verona 2-2. Per quanto riguarda la prima gara, sono andati a segno Gomez e Pellissier. Al “Tardini” invece nonostante il doppio vantaggio iniziale dei ducali, con Nocerino e Varela i veneti trascinati dall’instancabile Luca Toni (doppietta) hanno riacciuffato la parità. Per il centravanti la soddisfazione di aver superato in un colpo solo Tevez e Icardi in cima alla classifica dei capocannonieri. Adesso è a quota 21 e l’impressione è che quest’anno, con pieno merito, la vinca lui. Stasera in programma Milan-Torino mentre domani l’attesissimo derby della Capitale con in palio il secondo posto.

Roberto Cusimano

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *