Marco Scipioni
No Comments

Capocannoniere Serie A: chi vincerà la classifica dei bomber?

Il campionato di Serie A giunge quasi al termine e la rincorsa al titolo di capocannoniere della stagione 2014-2015 è più accesa che mai: chi la spunterà?

Capocannoniere Serie A: chi vincerà la classifica dei bomber?
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Mancano soltanto 180′ al termine del campionato di Serie A 2014-2015 e la lotta per assicurarsi il titolo di capocannoniere è più accesa che mai: chi la spunterà? Tevez, Icardi, Toni, in prima fila; Higuain e Menez in seconda, quasi spacciati: ecco le realistiche possibilità di ciascun candidato.

FAVORITI SECONDO CALENDARIO- I sicuri favoriti per il titolo di capocannoniere 2014-2015 sono senza dubbio i primi tre in classifica: Carlitos Tevez, Mauro Icardi, Luca Toni. L’Apache bianconero, però, rischia seriamente di perdere il primato, infatti, la necessità di arrivare nella miglior forma possibile alla finale di Champions League impone al tecnico bianconero, Massimiliano Allegri, il dover fare ampio turnover. Dunque, è possibile che il campionato dell’ex Manchester City sia già terminato e a lui non resti che sperare nelle non segnature dei suoi avversari. Per quanto concerne i secondi in classifica, Mauro Icardi e Luca Toni, invece, l’attaccante veronese appare leggermente favorito nella possibilità di accappararsi il titolo. Infatti, l’Hellas Verona è impegnato contro Parma, al Tardini, e Juventus, al Bentegodi, rispettivamente il fanalino di coda e la testa, squadre senza nessuna ulteriore aspettativa da questo campionato, in particolare con i bianconeri con la testa proiettata completamente a Berlino. Dunque il calendario potrebbe agevolare Toni rispetto ad Icardi che con la sua Inter è impegnato a Genova contro la squadra di Gasperini che, da ex, vorrà fare un dispetto ai nerazzurri, e in casa contro l’Empoli, forse alla ultima partita di Mister Sarri alla guida dei toscani e per questo, volenteroso di chiudere in bellezza.

HIGUAIN SERVE UN MIRACOLO, MENEZ IMPOSSIBILE- Per quanto riguarda invece le speranze di Higuain e Menez, si riducono al lumicino. Infatti, l’argentino dovrebbe segnare almeno 5 gol in due partite e sperare che i suoi avversari non segnino. Inoltre l’avversario, la Juventus fuori casa e la Lazio di Pioli, non destano molta fiducia in tal senso. Decisamente più pesante il discorso per il francese che, a causa della squalifica per 4 giornate, sarà costretto a tornare in campo solamente l’ultima giornata, a Bergamo contro l’Atalanta. Dunque risulta quasi impossibile che possa ambire a questa classifica, inoltre, un miracolo potrebbe non bastare, qualora i suoi avversari segnino.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *