Enrico Cunego

Playoff Nba: LeBron schianta Atlanta, i Cavs sono già sul 2-0. Le pagelle di gara 2

Prestazione superlativa per King James, che con 30 punti ed 11 assist annienta le resistenze degli Hawks, battuti ancora in casa. Ora i Cavs possono chiudere nelle prossime due gare

Playoff Nba: LeBron schianta Atlanta, i Cavs sono già sul 2-0. Le pagelle di gara 2
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Un messaggio da parte di LeBron James rivolto a tutti i suoi detrattori: il “prescelto” è più determinato che mai. Gara -2 delle finali di Eastern Conference tra Atlanta Hawks e Cleveland Cavaliers è decisa da una prestazione spaziale del numero 23, autore di 30 punti, 11 assist e 9 rimbalzi ma soprattutto autentico trascinatore di una squadra priva di assenze pesantissime come quelle di Kyrie Irving e Kevin Love, gli uomini chiamata a supportare il “re” nella corsa all’anello. Ma senza i due partner James è assolutamente decisivo e così ne beneficia tutta la squadra, con Iman Shumpert e Matthew Dellavedova che usufruiscono dei preziosissimi assist dell’ex Miami Heat per realizzare triple fondamentali nel far crollare le speranze di Atlanta. Hawks che ora sono già sotto 2-0 nella serie e si preparano ad affrontare due partite in casa di Cleveland con una squadra a pezzi. Carroll è tornato sul parquet ma le sue condizioni sono ancora precarie e nella notte Horford (problemi al ginocchio sinistro) e Korver (danni alla caviglia sinistra) hanno dovuto alzare bandiera bianca nel finale di gara. Coach Budenholzer quindi si ritrova con una squadra a pezzi e con un morale bassissimo, una squadra in totale balia delle giocate del fenomeno avversario, che traccia una firma indelebile su questo 94-82 finale e che preme ancora di più l’acceleratore verso le Finals numero 6 della propria carriera

Per Millsap e compagni una serata da dimenticare

Per Millsap e compagni una serata da dimenticare

ATLANTA CI PROVA – Coach Budenholzer recupera Carrol per questa gara ma subito deve fare i conti un LeBron James in formato MVP, capace di scardinare in ogni modo una difesa avversaria che soffre le continue penetrazioni del numero 23, bravissimo anche a smarcare compagni come Iman Shumpert (16 punti, 4 pesantissime triple) e Matthew Dellavedova (11 punti e 4 assist). Atlanta prova a rimanere in partita grazie a Jeff Teague (12 punti e 6 assist), che sul finire del secondo quarto trova il canestro del 54-49 con cui si chiude la prima frazione di gara

JAMES DEVASTANTE – Il terzo quarto vede però crollare ogni speranza di rimonta da parte dei padroni di casa, travolti da un parziale di 30-17 che chiude definitivamente la gara. James continua a sfornare punti ed assist in serie, mentre gli Hawks sono disastrosi al tiro (solo 7/22). A completare tutto, come detto, ecco arrivare gli infortuni ad Al Horford e Kyle Korver (con quest’ultimo che vede Dellavedova “crollargli” sulla caviglia destra), che privano coach Budenholzer di due pedine essenziale dello scacchiere Hawks. A 3’36” dalla fine del terzo quarto LeBron trova il gioco da 3 punti che vale il 78-58 Cavs e che di fatto segna la fine dell’incontro. L’ultimo quarto serve solo agli Hawks per accorciare le distanze e chiudere su un dignitoso 94-82. Ora la serie si sposta a Cleveland e per settimana prossima i Cavs possono già chiudere la pratica

Hawks: Schroder 13 punti, Korver, Horford, Teague 12 Assist: Teague 6 Rimbalzi: Scott 7

Cavaliers: James 30 punti, Shumpert 16, Dellavedova 11 Assist: James 11 Rimbalzi: Thompson 16

PAGELLE

James 9 – 30 punti, 11 assist e 9 rimbalzi. Tripla doppia sfiorata ma i numeri non bastano a descrivere la favolosa prestazione del numero 23, che da “solo” annienta la difesa degli Hawks anche senza compagni come Love ed Irving. Le sue giocate ed i suoi assist esaltano anche i compagni di squadra e ben presto il “re” decide di chiudere la pratica chiamata “gara 2”. Sembra molto affamato ed Atlanta sembra andare incontro ad altre due sconfitte dolorose

Shumpert 7 – Prezioso il contributo dell’ex NY Knicks, autore di 16 punti, di cui 12 arrivati da 4 pesantissime triple che contribuiscono a distruggere le residue speranze di rimonta degli Hawks. Altro giocatore rispetto a quello visto a New York negli ultimi periodi

Dellavedova 6,5 – Sempre più importante anche l’australiano di chiare origini italiane, il quale contribuisce alla causa con 11 punti e 4 assist. Pedina sempre più fondamentale per i Cavs in questi play-off, uno dei giocatori sicuramente più cresciuti in questa stagione

Millsap 5 – Serata da dimenticare per il numero 4, autore di soli 4 punti con un misero 2/8 al tiro. Patisce moltissimo la serata di grazia di LeBron e ben presto sparisce dalla gara. Non lo aiutano di certo le precarie condizioni fisiche dei propri compagni

Share Button