Matteo Masum
No Comments

Colpo di scena nella tappa che non t’aspetti: vince Modolo, Aru in Rosa

La Lampre conduce una volata perfetta, il Team Sky dorme e butta via il Giro

Colpo di scena nella tappa che non t’aspetti: vince Modolo, Aru in Rosa
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

È accaduto l’impronosticabile. A causa di una maxi caduta a 200 metri dalla neutralizzazione dei 3 km, una tappa piatta come un tavolo da biliardo si è trasformata in una trappola clamorosa, che sancisce un cambio al vertice della classifica generale. Fabio Aru, giunto a 4″ dal vincitore di giornata, strappa la Maglia Rosa ad Alberto Contador, che, coinvolto direttamente nella caduta, accusa 40″ di ritardo, ed ora dista 19″ dal nuovo leader della generale. Per la cronaca, la tappa è stata conquistata da Sacha Modolo.

Modolo vince a Jesolo e Aru prende la maglia rosa. Le emozioni che non ti aspetti...

Modolo vince a Jesolo e Aru prende la maglia rosa. Le emozioni che non ti aspetti…

LA TAPPA- Come era stato previsto da tutti, non accade nulla fino ai 3,2 km dal traguardo. Tre i coraggiosi in fuga sotto la pioggia battente; si tratta di Rick Zabel (BMC), Marco Frapporti (Androni Giocattoli) e Jerome Pineau (IAM). Il gruppo stavolta non si fa sorprendere, lascia poco spazio e a 16 km dall’arrivo ha ripreso i battistrada. Sonnecchiando, ci apprestavamo ad assistere alla volata. Tuttavia, come detto, è accaduto l’impensabile.

CADUTA- A 3,2 km dall’arrivo, una maxi-caduta mette ko parecchi corridori, spaccando il gruppo. Davanti ci sono tutti i velocisti. La Lampre lancia perfettamente Modolo, che di potenza anticipa Giacomo Nizzolo ed Elia Viviani. Dietro, Fabio Aru arriva con 4″ di ritardo, mentre Contador accusa un ritardo maggiore e perde la maglia. Porte, anche lui tra i coinvolti nella caduta, e giunto al traguardo con la bici di Kiryenka, subisce l’ennesimo scacco di questo Giro.

TOP E FLOP

SACHA MODOLO 8- Vittoria e voto da condividere totalmente con la squadra. Volata lanciata perfettamente e conclusa nel migliore dei modo. Una soddisfazione che lo ripaga di una stagione fin qui deludente.

ARU 7- Cadono tutti i big, compresi i compagni di squadra Landa e Cataldo, mentre lui resta in piedi. Baciato dalla sorte (ma la fortuna aiuta gli audaci), si va a prendere la Maglia Rosa quasi senza accorgersene. Non cambia nulla però: domani c’è la temutissima crono.

TOSATTO 6- Gregario eroico, coinvolto nella caduta si lancia verso Contador, correndo con la bici in mano per consentire al suo capitano di limitare il passivo.

NIZZOLO 5- Fa lavorare la squadra prima degli ultimi chilometri per timore del finale, rimane da solo nel momento decisivo e fallisce la rimonta su Modolo. Errore tattico fatale.

CONTADOR 5- È grande sfortuna per lo spagnolo, che rimane coinvolto ancora in una caduta. Nulla di importante stavolta, a parte il fatto che perde la Maglia. Da un campione come lui, tuttavia, ci si aspetta maggiore attenzione.

TEAM SKY 3- Tosatto vola per portare la bici a Contador, il Team di Porte impiega una vita a reagire, e lo fa anche male. L’australiano giunge al traguardo con la bici di Kiryenka, alto 20 cm di più. Dilettanti allo sbaraglio.

Matteo Masum

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *