Redazione

Mercato Torino: in arrivo Floccari e Pazienza

Mercato Torino: in arrivo Floccari e Pazienza
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

TORINO, 26 LUGLIO – Sergio Floccari, Michele Pazienza e un terzino sinistro: sono questi gli obiettivi primari del mercato del Torino, che ha vissuto nelle ultime due settimane una fase di stallo che comincia a preoccupare parte della tifoseria, ansiosa di vedere completato un organico ancora bisognoso di innesti per poter competere adeguatamente in serie A. Tuttavia il Direttore Sportivo Gianluca Petrachi si è mosso con oculatezza ed è pronto a mettere a segno alcuni colpi importanti per completare l’organico a disposizione del tecnico ligure.

LE MOSSE IN DIFESA – L’unica urgenza nel reparto arretrato è quella dell’ingaggio di un terzino sinistro dal momento che attualmente il ruolo è coperto dal solo Salvatore Masiello. Il primo obiettivo della società piemontese era il milanista Mesbah, che però ha scelto di restare a giocarsi le sue carte in rossonero e di conseguenza il Torino ha virato la sua attenzione su altri obiettivi. I nomi in cima alla lista di Petrachi sono quelli di Giovanni Pasquale dell’Udinese e Giovanni Marchese del Catania, entrambi in scadenza di contratto tra un anno con i rispettivi sodalizi che però chiedono cifre cospicue per lasciar partire i due difensori. Ecco quindi che nelle ultime ore ha preso piede la candidatura di Luigi Vitale, in uscita dal Napoli e desideroso di giocare dopo la negativa esperienza vissuta lo scorsa anno a Bologna dove non ha disputato neppure una partita. Petrachi sta lavorando e la scelta del nuovo terzino sinistro dovrà essere fatta a breve per consentire a Ventura di inserire il nuovo acquisto nel suo sistema di gioco, che necessita tempo per essere appreso e applicato con profitto. Altra mossa nella terza linea potrebbe essere l’acquisto di un centrale giovane e a questo proposito sono da segnalare le indiscrezioni che vedono un interesse dei granata per Emanuele Terranova del Sassuolo che prenderebbe il posto di Valerio Di Cesare, destinato ad accasarsi presso un club della serie cadetta. I rapporti tra il Torino e i neroverdi emiliani sono buoni dopo il trasferimento di Gianluca Sansone e nei prossimi giorni potrebbe svilupparsi la trattativa tra le due società per il trasferimento di un prospetto di sicuro avvenire e con ancora grandi margini di miglioramento.

LE MOSSE A CENTROCAMPO – La buona notizia per la zona nevralgica del campo viene direttamente dal ritiro di Sappada, dove negli ultimi giorni Matteo Brighi ha cominciato a lavorare con il gruppo dopo parecchi giorni di allenamenti differenziati per recuperare dal problema al polpaccio che lo tormentava da parecchio tempo. L’acquisto dell’ex centrocampista della Roma dovrebbe quindi essere ufficializzato a breve e Ventura si troverebbe in rosa un giocatore di indubbio valore ed esperienza che risulterebbe sicuramente utile durante l’arco del campionato. Il reparto andrebbe comunque ancora completato e non è un mistero che il giocatore prescelto sia Michele Pazienza, in uscita certa dalla Juventus. La trattativa per l’ex giocatore del Napoli prosegue e sembra che l’accordo con gli agenti e con Beppe Marotta sia quasi raggiunto e quindi si attendono a breve novità sull’ingaggio dell’ex giocatore del Napoli. Restano sempre valide le candidature di Fernando Tissone e Angelo Palombo mentre il nome nuovo venuto alla ribalta è quello di Sergio Bernardo Almiron, che però il Catania non sembra aver intenzione di cedere.

LE MOSSE IN ATTACCO – Nel reparto avanzato acquista vigore la candidatura di Sergio Floccari, rientrato alla Lazio e non compreso nel progetto tecnico del neo allenatore Petkovic. Nel pomeriggio di oggi Torino e Lazio saranno contrapposte in un’amichevole e l’occasione potrebbe essere propizia per dare nuovo impulso alla trattativa. In occasione della partita sono attesi i due presidenti, Urbano Cairo e Claudio Lotito, che potrebbero quindi porre le basi per il trasferimento in granata dell’ex attaccante del Parma. Con la posizione di Rolando Bianchi sempre in bilico, con il giocatore che vorrebbe restare ma con la società che deve ancora valutare la situazione, rimangono sempre valide le piste che portano a Paulo Vitor Barreto dell’Udinese, per la cui comproprietà i friulani chiedono 3 milioni di Euro, e Nicola Pozzi della Sampdoria che però difficilmente si muoverà da Genova. Resta poi evidente la necessità di un acquisto per le corsie esterne della prima linea dove il sogno risponde al nome di Alessio Cerci, per il quale l’interesse non è mai tramontato ma che per il momento è stato tolto dal mercato dalla Fiorentina, in attesa che il giocatore venga valutato in ritiro dal neo tecnico gigliato Vincenzo Montella. L’alternativa arriva sempre da Firenze e corrisponde ad Adem Ljajic ma anche la trattativa per il giovane serbo è attualmente in una fase di stallo, essendo i dirigenti granata impegnati in altre operazioni di mercato di priorità decisamente più elevata.

a cura di Mauro Leone

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *