Redazione

La Pagella del Week-end di SportCafè24

Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Benvenuti alla nuova rubrica ‘‘La Pagella del week-end di SportCafè24”. Ogni lunedì analizzeremo la giornata calcistica e daremo soprattutto i voti in positivo e in negativo dei dei protagonisti del week-ed calcistico di Serie A.

Promossi:

10: il Voto più alto del week-end se lo aggiudicano in due, un calciatore e un allenatore. Di chi si tratta? Semplice, di Ibrahimovic e di Antonio Conte. Lo svedese è stato il mattatore della sfida casalinga dei campioni d’Italia contro la Roma di Luis Enrique, il secondo, invece, ha avuto il merito e la fortuna di cambiare la sua Juventus in corsa e battere l’Inter.

9 Buffon: E’ lui, l’uomo che impedisce all’Inter di passare in vantaggio, parate decisive su Milito e Obi, insomma sta dimostrando ancora una volta di essere il numero uno del mondo.

8 Muntari: Nessuno credeva in lui, a differenza di  Adriano Galliani che ha regalato a Massimiliano Allegri un rinforzo utilissimo per il centrocampo, inoltre anche contro la Roma ha giostrato molto bene ogni pallone che gli veniva affidato.

7 Dzemaili: E’ lui il migliore del Napoli nel match casalingo contro il Catania, gol e una prova magistrale per il centrocampista dal passaporto svizzero.

6 Fiorentina: Sufficienza per tutta la squadra di Delio Rossi, che è apparsa in netta ripresa. Brilla su tutti Vargas. Se i viola avessero centrato la vittoria nello scontro salvezza di Genova, forse avrebbero potuto salire ancor di più nella nostra graduatoria.

Bocciati:

5 Hamsik: E’ un Marekiaro incolore quello che esce tra i timidi applausi del S.Paolo, emblema di un Napoli sciupone e sprecone.

4 Bradley: Giocatore arrivato in Italia in sordina, sta dimostrando grandi qualità, ma, contro il Cesena, è il peggiore degli uomini di Di Carlo.

3 Amauri: Il giocatore, ripudiato dalla tifoseria juventina e accolto in trionfo a Firenze, non sta soddisfacendo le aspettative del suo allenatore e soprattutto della piazza. Forse sarebbe l’ora di dare più spazio ai giovani.

2 Genoa: Forse il presidente Preziosi, nella prossima finestra di mercato farebbe bene a confermare lo stesso gruppo, almeno per poco. Basta rivoluzioni, portano solo danni, danni che ahimè si potrebbero ripercuotere sullo splendido tifo genoano.

A cura di Attilio Malena

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *