Redazione
No Comments

Genoa-Sampdoria: panchine bollenti all’ombra della lanterna

Per le due genovesi è rebus allenatore, ancora non è chiaro quale sarà il futuro degli attuali tecnici, ma tutto passerà per i posti in Europa League

Genoa-Sampdoria: panchine bollenti all’ombra della lanterna
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page
Genoa e Sampdoria

Genoa e Sampdoria

Per Genoa e Samp è rebus allenatore, ancora non è chiaro quale sarà il futuro degli attuali tecnici, artefici di campionati al di sopra delle aspettative, in cerca di progetti differenti per il futuro.

SAMPDORIA – La squadra del patron Ferrero è in lizza per un posto in Europa League, ma l’attuale proprietario ha più volte ribadito che l’attuale tecnico non è indispensabile, salvo poi dichiarare il contrario dicendo  che il serbo al 75% resterà alla guida dei blucerchiati. Mihajlovic è stato accostato a più riprese alla panchina del Napoli, e il fallimentare finale di stagione dei partenopei, con Benitez che sicuramente non rimarrà all’ombra del vesuvio, ha aperto definitivamente la strada al tecnico blucerchiato. Per la sua successione sono stati effettuati vari sondaggi, in primis l’allenatore Paulo Sosa, che non sembra intenzionato a lasciare il Basilea, un ritorno di fiamma per Iachini, ma il presidente Zamparini ha smentito seccamente, un tentativo è stato fatto anche per Sarri, per cui si potrebbe aprire un derby di mercato, infine Walter Zenga che si è detto entusiasta dal progetto; le ultime dichiarazioni rilasciate dal massimo dirigente blucerchiato però, potrebbero aprire ad una riconferma del tecnico attuale qual’ora De Laurentis virasse su Montella.

GENOA – Il club di Villa Rostan è occupato in questi giorni a sviluppare il ricorso da presentare al Coni per l’eventuale accesso alla prossima Europa League, tuttavia è atteso un incontro tra il patron Preziosi e il mister Gasperini per programmare il futuro del Genoa: in realtà il tecnico di Grugliasco ha chiesto rassicurazioni sulla rosa per il prossimo anno e garanzie sul suo contratto attualmente in scadenza nel Giugno 2016, il proprietario della giochi preziosi si è detto fiducioso sul possibile accordo. La società rossoblu, per non trovarsi impreparata in caso di separazione dall’attuale manager, ha chiesto disponibilità al tecnico dell’Empoli Sarri, il quale sembra intezionato a restare in toscana anche l’anno prossimo. Le due suggestioni, poco probabili, sarebbero Roberto Stellone ( ex attaccante rossoblu sotto la guida Preziosi ) e Ivan Juric ( secondo di Gasperini alla sua prima esperienza in Liguria ), dovrebbe esser tramontata la pista Eusebio Di Francesco che potrebbe accasarsi a Firenze ( in caso di rottura con Montella ).

Le due squadre cercheranno di giocarsi tutte le loro chance per terminare il torneo raggiungendo il piazzamento alle competizioni europee, dopo si programmerà il futuro, anche se probabilmente i nomi dei prossimi allenatori saranno già chiari prima della fine del campionato.

 

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *