Raul Parrella
No Comments

Barcellona meglio del Real Madrid: i cinque motivi della supremazia

Gli uomini di Luis Enrique hanno vinto il campionato e sono arrivati in finale di Champions League, superando i rivali su tutti i fronti

Barcellona meglio del Real Madrid: i cinque motivi della supremazia
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Quest’anno è l’anno blaugrana in Spagna, perchè il Barcellona ieri ha vinto la Liga con una giornata d’anticipo staccando di quattro punti il Real Madrid, che ancora rimugina sul pareggio ottenuto a Valencia nella giornata precedente. Nonostante la qualità mostrata nella conquista della Decima della scorsa stagione, quest’anno il Real Madrid si è dimostrato molto meno forte del Barcellona che, con Luis Enrique in panchina e Suarez in campo, ha davvero sfasciato qualsiasi squadra ha affrontato tanto da avere la possibilità di concludere la stagione con un gran triplete. Da questa netta supremazia ho cercato di estrapolare cinque motivi che hanno permesso al Barça di dominare la scena ai danni dei Blancos.

MSN meglio della BBC – Sicuramente se si pensa a queste due squadre, il primo confronto che viene in mente è quello tra i due attacchi stratosferici composti rispettivamente per il Barcellona da Messi, Suarez e Neymar mentre per il Real da Bale, Benzema e Cristiano Ronaldo. Nonostante il livello qualitativo altissimo dei due attacchi e nonostante il maggior numero di gol segnati dalla BBC, il trio offensivo blaugrana è sembrato essere più forte ed affiatato, quasi mai fuori forma e senza sbagliare mai una partita. A differenza della BBC che, molte volte, ha visto un Bale in ombra che non riusciva a dare il suo apporto fondamentale alle sorti offensive della sua squadra.

La difesa – Entrambe le squadre sono dotate di due difese fortissime, con nomi altisonanti e super costosi, ma se si dà uno sguardo al numero di gol subiti dal Real, si nota che ne ha subiti di più (35) di Valencia (30), Atl.Madrid (29) e appunto Barcellona. Mentre i blaugrana hanno subito solamente 19 gol in tutto il campionato, cosa che ha sicuramente facilitato la grande ascesa al titolo della squadra di Luis Enrique.

Gli scontri diretti – Gran merito del Barcellona di quest’anno è quello di non aver mai fallito uno scontro diretto in campionato. Ha sempre vinto o pareggiato tutte la partite contro le dirette rivali al titolo, cosa che non si può dire del Real Madrid che in tutte le partite fondamentali di questa stagione non è mai riuscito a vincere né contro il blaugrana né contro i cugini dell’Atletico Madrid.

Luis Enrique potrebbe tornare a sfidare un'italiana in caso di finale Barcellona-Juventus

Luis Enrique, rivelazione assoluta sulla panchina del Barcellona

Luis Enrique – Altro tassello fondamentale di questo Barça è stato sicuramente l’allenatore Luis Enrique, nonostante a metà stagione si parlasse di un suo addio prematuro alla squadra per alcune discussioni con Messi. Ma le cose si sono aggiustate col tempo, la stima reciproca c’è sempre stata e l’ex compagno di squadra di Guardiola è riuscito a migliorare il gioco di questa squadra riuscendo a gestire un gruppo composto solamente da campioni e da nessuna riserva in maniera impeccabile.

La voglia di vincere – Alla fine nel calcio è questa l’unica cosa che conta, vincere. E quelli del Barça l’hanno dimostrata in ogni partita, dando sempre il massimo per vincerla e nonostante alcuni passi falsi, hanno sempre dato il meglio per rimediare ai propri errori, ricominciando tutti insieme a dare il 100% soprattutto nelle partite fondamentali. Sicuramente uno stimolo più lo hanno preso dal fatto che per tutto l’anno passato hanno celebrato i loro rivali del Real Madrid, cosa che non deve essere andata giù a Messi&Co. e forse proprio da qui hanno preso la gran voglia di giocare una grandissima stagione ottenendo a questo punto la possibilità di vincere tutto, mentre il Madrid rimarrà con “zeru” tituli.

Raul Parrella ( @Raul Parrella )

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *