Matteo Masum

Roma, rimonta e sorpasso. E la prossima settimana c’è il derby

Nainggolan guida la rimonta, Torosidis eroe improvvisato

Roma, rimonta e sorpasso. E la prossima settimana c’è il derby
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

A fatica, molto a fatica. La Roma strappa i tre punti dopo aver rischiato l’ennesima pessima figura della sua stagione. Contro l’Udinese finisce 2-1, al termine di un match non bello e assai equilibrato. I friulani, corti e compatti, prima sfruttano, con Perica, un’ingenuità pazzesca di Manolas, poi sciupano almeno un paio di grosse opportunità. Di contro, i giallorossi si sono aggrappati alla classe infinita di Totti e alla grinta feroce di un Nainggolan stoico. Il belga pareggia su invenzione del capitano, poi Torosidis si trasforma in eroe improvvisato, e batte Karnezis quasi per caso. I tre punti arrivano, ma per questa Roma il derby sembra più una scalata dell’Everest che una partita di calcio.

TOP E FLOP DI ROMA-UDINESE

Nainggolan 7- Il solito leone, leader assoluto di un reparto, il centrocampo, che da tempo non è più il fiore all’occhiello della Roma (un fiore che al momento non c’è). Segna, centra il palo con una magia, corre il triplo dei compagni. Lo abbiamo detto, Sabatini non deve pensare ad altro che a riscattare il belga.
Thereau 6,5- Da solo mette in crisi la difesa giallorossa, creando i presupposti sia per la rete del vantaggio, sia per altre situazioni importanti. Bravo De Sanctis a negargli la rete del nuovo vantaggio.
Totti 6,5- Illumina la manovra con la sua classe, serve un assist meraviglioso per Nainggolan, ed entra anche nell’azione del 2-1. È ancora il più decisivo della Roma, non c’è nulla da fare.

Manolas 4- L’errore sul vantaggio friulani è da matita rosso fuoco. Per il resto se la cava, ma da lui non ci si aspettano leggerezze del genere.
Widmer 4- Regala il gol a Torosidis con una sciocchezza ai limiti del comico. Lisciare un pallone in area di rigore probabilmente è qualcosa che non accade nemmeno in terza categoria.
Pjanic 5- Si accende a sprazzi, come sempre in tutta la stagione. Tecnicamente non si discute, ma la sua discontinuità è un handicap pesantissimo.

PAGELLE NUMERICHE DI ROMA-UDINESE
Udinese (4-3-1-2): Karnezis 6,5; Widmer 4, Danilo 6, Heurtaux 5, Piris 6; Allan 6, Pinzi 6 (Fernandes 5,5), Badu 6,5, Guilherme 6 (Geijo s.v.), Perica 6 (Konè 5,5), Thereau 6,5
Roma (4-3-3): De Sanctis 6,5; Torosidis 6, Manolas 4, Yanga-Mbiwa 5, Holebas 6; Pjanic 5 (Ljajic s.v.), De Rossi 6,5, Nainggola 7; Iturbe 5,5 (Doumbia s.v.), Totti 6,5 (Keita 6), Ibarbo 6

TABELLINO ROMA-UDINESE

Roma (4-3-3): De Sanctis; Torosidis, Manolas, Yanga-Mbiwa, Holebas; Pjanic (87′ Ljajic), De Rossi, Nainggolan; Iturbe (82′ Doumbia), Totti (75′ Keita), Ibarbo
Udinese (4-3-1-2): Karnezis; Widmer, Heurtaux, Danilo, Piris; Allan, Pinzi (73′ Bruno Fernandes), Badu; Guilherme (82′ Geijo); Thereau, Perica (66′ Kone)
Arbitro: Banti
Marcatori: 19′ Perica (U), 45′ Nainggolan (R), 65′ Torosidis (R)
Ammoniti: Piris, Heurtaux (U), Nainggolan, Torosidis, Ljajic (R)

Share Button