Massimiliano Riverso
No Comments

Dal 5 Maggio al biscotto d’Italia, vergognati Inter

Dal 5 Maggio al biscotto d’Italia, vergognati Inter
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Anche questa volta il ‘biscotto’ non è riuscito, troppo ‘scarsa’ questa Inter per approfittare della passerella bianconera in quel di San Siro. Al di là di qualche svista arbitrale, la Beneamata avrebbe dovuto divorare le riserve svogliate dei bianconeri invece di capitolare mestamente contro un undici in gita scolastica. Vergognoso.

La topica di Handanovic sul puntazo di Alvaro Morata ha messo definitivamente la parola fine all’ennesima stagione inutile dei nerazzurri, inutile come lo scagliarsi contro ad una rosa mediocre i cui limiti non li conosciamo solo oggi.

Lasciando l’analisi tecnica ai Bizzotto di turno, il derby d’Italia decaduto mi ha ricordato quel Lazio-Inter del 2002, quel biscotto mai concretizzatosi per l’ansia da prestazione di molti giocatori guidati dall’hombre vertical Hector Cuper. Ansia da prestazione o tremarella che si è manifestata anche oggi davanti all’esigente pubblico di San Siro. Se non si hanno gli attributi per giocare su un campo così importante, bisognerebbe avere la decenza di chiedere ai dirigenti di esseri ceduti ad una società con minori aspettative.

C’è chi va a Berlino e chi ad Appiano Gentile, il calcio è bello proprio per questo…

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *