Raul Parrella

Borussia Dortmund: dalla crisi all’Europa, il passo è breve

Borussia Dortmund: dalla crisi all’Europa, il passo è breve
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

La stagione che verrà sarà un nuovo inizio, ma ora conta solamente terminare questa con onore.

Noi tutti tifosi abbiamo visto la nostra squadra soffrire, non riuscire a vincere. E’ successo anche ai tifosi giallo-neri del Borussia Dortmund, ma con una leggera differenza: loro due anni fa erano in finale di Champions League persa contro il Bayern Monaco mentre quest’anno hanno dovuto lottare con lo spettro della retrocessione. Si, perchè ad un certo punto della stagione, i ragazzi di Klopp non riuscivano più a vincere nemmeno una partita e questo li ha portati in zona retrocessione, una cosa davvero inspiegabile per un gruppo forte come quello. Sono riusciti a riprendersi alla fine, conquistando la finale di Coppa di Germania e in campionato si ritrovano a ridosso del sesto posto occupato dall’Augsburg. L’ultima giornata sarà la prossima e, ironia della sorte, gli attuali sesti in campionato giocheranno contro i cugini del Dortmund, il Borussia  Mönchengladbach, e nel caso di vittoria di entrambi i “Borussia“, Reus&Co. conquisterebbero i preliminari di Europa League. Naturalmente non è tutto così facile, perchè l’avversaria che dovranno battere sarà il Werder Brema, che si trova a pari punti del Dortmund quindi è un vero e proprio scontro diretto.

Jurgen Klopp lascerà il Borussia Dortmund a fine stagione

Jurgen Klopp lascerà il Borussia Dortmund a fine stagione

Stagione nuova, vita nuova – L’anno che verrà per il Dortmund non sarà per niente semplice perchè gran parte della squadra farà le valigie per andar via, a partire da Klopp che già da tempo ha annunciato le sue dimissioni ed è in cerca di una nuova squadra. Ma il problema più grave è un altro, nell’attuale squadra militano giocatori veramente forti come Reus, Hummels e Gundogan per citarne qualcuno, che saranno sicuramente tartassati di offerte di squadre che magari giocheranno la Champions e che possono offrire una stagione più avvincente al giocatore. Naturalmente non è detto che sia così, ma probabilmente qualche pezzo pesante andrà via, magari seguendo il suo vecchio allenatore in qualche avventura inglese.

Insomma, le domande per la nuova stagione sono tane ma ora conta solo una cosa, battere il Werder sperando in una vittoria dei cugini del Gladbach, in modo da non ripartire da zero, ma da un po’ più su.

Raul Parrella ( @RaulParrella )

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *