Matteo Masum
No Comments

Radja Nainggolan, il pupillo di Massimiliano Allegri

Il Re tentenna: Sabatini e l'affaire Radja. Roma e Cagliari si sono incontrate, ma l'intesa non è vicina

Radja Nainggolan, il pupillo di Massimiliano Allegri
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Con un secondo posto ancora da conquistare, a Roma, sponda giallorossa, tutta l’attenzione è giustamente rivolta alle ultime tre partite della stagione. Tuttavia, per il direttore sportivo Walter Sabatini, è già tempo di risolvere alcune spinose questioni riguardanti il mercato. Al primo posto, ovviamente, c’è la situazione legata a Radja Nainggolan, uno dei migliori di questa annata sciagurata. Il belga è ancora in comproprietà con il Cagliari, e le parti non sono ancora vicine all’accordo. L’operazione è probabilmente la più importante di tutto il mercato giallorosso, visto che il “Ninja” dovrebbe rappresentare il punto fermo da cui ripartire l’anno prossimo.

PRIMO ROUND – Sabatini ha incontrato la dirigenza del Cagliari nei giorni scorsi. Sul piatto, la Roma avrebbe messo circa 12 mln, contro la richiesta del Cagliari di 18. Il punto di incontro potrebbe essere rappresentato da una cifra vicina ai 15 mln, euro in più, euro in meno, ma qui si apre la diatriba sugli altri due giocatori in ballo, Astori e Ibarbo. La Roma vorrebbe pagare i 15 mln solo con l’inserimento di Astori e il rinnovo del prestito di Ibarbo, mentre la società sarda rifiuta questa ipotesi. Siamo al primo round, vediano come si svolgerà la vicenda.

IL RE TENTENNA – Quel che è certo, è che Sabatini sta rischiando grosso. Su Nainggolan c’è l’interesse concreto di diversi club, tra cui la Juventus, visto che il belga è un vecchio pupillo di Allegri. Perdere uno dei migliori elementi in rosa sarebbe una sciagura di proporzioni bibliche per la Roma; per questo, lascia perplesso l’atteggiamento attendista di Sabatini. 15 mln sono una cifra onestissima per la metà di un top centrocampista per il calcio italiano. Ulteriori tentennamenti potrebbero risultare fatali.

CENTROCAMPO DA RIFARE – Con un De Rossi sempre indeciso circa la sua permanenza, al pari di Keita, per non parlare dei giovani Ucan e Paredes, utilizzati con il contagocce quest’anno, e con un Pjanic sul piede di partenza, la Roma non può proprio privarsi di Nainggolan. Soprattutto, Sabatini non può permettersi di lasciare che il Ninja vada alla Juventus, rinforzando così una rivale che già sembra irraggiungibile. L’acquisto dell’alta metà di Nainggolan assume sempre più i contorni del bivio. La Roma prenda la strada giusta.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *