Edoardo Baracco
No Comments

Tra panchina e centrocampo passando per Gomez: i possibili scenari futuri della Fiorentina

Molti dubbi in casa viola, futuro incerto per tutti, nessuno escluso. A giugno sarà rivoluzione con possibile cambio in panchina in caso di mancato 5° posto

Tra panchina e centrocampo passando per Gomez: i possibili scenari futuri della Fiorentina
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Il risveglio, alla vigilia del match di campionato col Parma al Franchi, non è dei migliori per la Fiorentina. Continue le voci di mercato che da qualche giorno iniziano a circolare in casa Fiorentina: possibile cambio di panchina, volti nuovi a centrocampo ed il caso Gomez (spinoso) da risolvere al più presto. Gli argomenti non mancano ed oggi, in conferenza stampa, l’allenatore campano sarà chiamato in causa per cercare di far chiarezza su questi ed altri temi caldi.

LA PANCHINA- Premesso che ad oggi, con l’eventuale raggiungimento del quinto posto, e con una clausola rescissoria da 5 milioni sul contratto, il futuro di Montella sembra destinato a continuare al fianco dei Della Valle in riva d’Arno, rimangono dei dubbi. Il quinto posto matematicamente non è già viola, e si sa, i suoi rapporti con alcuni massimi esponenti del club non sono proprio rosei e in caso di mancato piazzamento questi rapporti potrebbero con tutta certezza stroncarsi definitivamente. Ecco quindi che si sono iniziati a fare alcuni nomi con la stessa società che ha iniziato, in via precauzionale, a sondare alcuni terreni. Primo nome è quello di Luciano Spalletti che però, oltre ad un ingaggio alto, arriverebbe alla Fiorentina con richieste importanti in quanto a giocatori. Il secondo nome, sempre molto caldo, è quello di Di Francesco, meno pretese e soprattutto ingaggio nettamente più alla mano. Sarri rimane solo un idea mentre chi sembra caldissimo per una possibile successione è Roberto Donadoni. L’ex ct della nazionale piace molto e, vista la situazione precaria del Parma, Pradè potrebbe tentare un affondo serio in caso Montella decida di andarsene. Questi attualmente sono i nomi dei principali indiziati, il campionato però non è ancora finito e si potrebbe quindi concludere tutto in un nulla di fatto se la stagione finisse con i viola quinti.

Mario Gomez, attaccante della Fiorentina

Mario Gomez, uno dei giocatori più deludenti della Fiorentina in questa stagione.

Le altre situazioni – A centrocampo tutto ruota intorno a Pizarro: giovedì sera dopo la partita c’è stato un duro confronto tra lui e Diego Della Valle e il cileno avrebbe chiesto una presa di posizione alla società non accettata dal presidente. Nessuna rottura tra i due, solo una discussione pacifica ma la sua situazione rimane precaria. Aquilani andrà in scadenza e Kurtic non sarà riscattato; il nome richiesto da Montella è Paulinho del Tottenham mentre come rimpiazzo dell’ex Liverpool potrebbe arrivare Bertolacci. In avanti Gomez resta un rebus. Dopo la scena del riscaldamento non completato qualche dubbio inizia a sorgere: zero minuti sia con l’Empoli che col Siviglia e l’impressione è che da qui a fine stagione potrebbe essere schierato sempre Gilardino al posto suo. Proprio l’ex Bologna potrebbe essere riscattato, mentre per il Panzer tedesco credere in una sua riconferma a fine stagione sembra quasi utopia. Destro e Immobile sono i sostituti più accreditati con Babacar che reciterà un ruolo fondamentale nella Fiorentina del futuro.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *