Giuseppe Landi
No Comments

Alvaro Morata, simbolo di una strategia vincente

Pentirsi adesso non serve caro Florentino...

Alvaro Morata, simbolo di una strategia vincente
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Una partita che deve far pensare molto. C’era una strafavorita alla vigilia, era il Real, quel Real sbattuto fuori dal Niño di casa, Alvaro Morata. C’è chi ha preferito cederlo per comprare James Rodriguez, chi invece l’ha accolto a braccia aperte sapendo che un giorno avrebbe fatto la differenza, anche nell’Europa dei grandi.

E chi ha avuto ragione? Proprio quel club che ha puntato su di lui, con un fatturato ‘ridicolo’ rispetto a quello dei blancos. Almeno 4 club erano considerati lontani anni luce alla Juventus, oggi non più, forse sono 3, forse 2, al di là di come andrà a Berlino. Se in Italia le big smettessero di pensare ai soldi, perché le idee non mancano affatto, allora anche club come Milan, Inter, Roma e Napoli avrebbero la possibilità di imporsi. Chiamasi PROGETTO.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *