Edoardo Baracco
No Comments

Joaquin terzino: pazza ipotesi per una Fiorentina effetto “sorpresa”

Idea folle, ma non troppo. Emery all'andata schierò Vidal in quel ruolo, Joaquin terzino potrebbe quindi risultare ugualmente determinante

Joaquin terzino: pazza ipotesi per una Fiorentina effetto “sorpresa”
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Un ipotesi senza ombra di dubbio strana ma non del tutto fuori da ogni logica. Potrebbe davvero essere questa la mossa a sorpresa di Montella in vista della delicata sfida di domani contro il Siviglia, squadra per cui Joaquin sente molto la rivalità vista la sua grande fede per il Betis, e se così fosse a questo punto potremmo davvero vedere in campo tutta l’artiglieria offensiva di questa Fiorentina: Joaquin terzino con Ilicic a supporto della coppia Gomez-Salah. Nella gara di andata Emery aveva sorpreso tutti schierando nel ruolo di terzino destro un esterno come Vidal, detto fatto Vidal ha spaccato in due la gara con i suoi inserimenti senza palla, ma non è il solo nella storia ad aver fatto questo percorso. A Firenze ricordiamo Cuadrado, mentre a Barcellona Dani Alves calca ormai da anni la fascia partendo dalla difesa con risultati spaventosi. Questa è una partita in cui la Fiorentina si gioca tutto e per farlo ha bisogno anche di una buona dose di imprevedibilità. Mosse illogiche non eticamente corrette ma che in qualche modo possano disorientare il Siviglia e le scelte tattiche che farà Unai Emery. Ecco quindi che Joaquin terzino può essere un ottimo effetto sorpresa con Salah ed Ilicic che in questo modo agirebbero liberamente dietro al panzer tedesco. Un conto è marcarne uno tra Salah e Joaquin (o Ilicic), un conto è quando ti ritrovi a dover far fronte agli inserimenti di uno e alla fantasia dell’altro magari proprio sulla stessa fascia, potrebbe veramente risultare un effetto sorpresa non da poco. In ogni caso questa è solo una delle possibili sorprese tattiche che Montella ha a disposizione, vedremo se deciderà di sorprendere così o magari chissà, anche decidendo di far partire dalla panchina Gomez giocando senza punte. Certo è che tre gol la Fiorentina deve rimontarli per forza, e più uomini propensi al gol ci sono in campo più possibilità ci sono di arrivare all’obbiettivo prefissato.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *