Connect with us

Football

Hernanes profeta nella sua ex Patria ma Massa…

Pubblicato

|

Hernanes 2-1.

Hernanes proprio lui. L’ex idolo della tifoseria biancoceleste stende la Lazio con una doppietta. Dopo Reja e Biava, un altro ex mette i bastoni tra le ruote ai capitolini. Ma i biancocelesti che chiudono in nove per le espulsioni di Mauricio e Marchetti, contestano l’arbitraggio di Massa.

CANDREVA SBLOCCA MA…- La squadra di casa parte bene ed è Candreva il grande protagonista: va vicino al gol al 4′ ma Handanovic si oppone. Il portiere nerazzurro però non può nulla al minuto 8: cross dalla sinistra di Anderson e l’esterno della Nazionale sigla il nono gol stagionale che vale l’1-0. I biancocelesti sfiorano il raddoppio con Parolo. L’Inter si va vedere con Icardi ma al 24′ ecco l’episodio che cambia il match: Mauricio stende Palacio e Massa lo caccia. Sul caso di punizione conseguente, Hernanes segna il pareggio. Marchetti si lamenta per una posizione di fuorigioco attivo di Medel che pare esserci. Pioli è costretto a togliere Mauri per inserire Braafheid passando al 4-4-1. L’Inter prova a sfruttare la superiorità numerica ma, ad inizio ripresa c’è un altra decisione arbitrale: rigore per l’Inter per un contatto Marchetti-Icardi. I dubbi rimangono ma per l’estremo difensore biancoceleste la partita finisce qui e la Lazio, che poco prima aveva sfiorato il gol con Klose, rimane in nove. Berisha però a freddo para il penalty allo stesso Icardi e si rimane sull’1-1. I capitolini resistono con cuore, carattere e orgoglio. Ma nel finale Palacio trova il corridoio giusto per Hernanes che sigla l’1-2. La squadra di Mancini sale a 52 punti mentre gli uomini di Pioli mancano il sorpasso alla Roma. Ma questa partita e l’arbitraggio di Massa faranno molto discutere.

TABELLINO

LAZIO-INTER 1-2

Marcatori: 8′ Candreva (L), 26′ Hernanes (I), 84′ Hernanes (I)

LAZIO (4-2-3-1): Marchetti 5; Basta6,5, Mauricio 4,5, Ciani 5, Radu 5; Biglia 6,5, Parolo 7; Candreva 6,5 (77′ Keita s.v.), Mauri 6 (28′ Braafheid 5,5) , Felipe Anderson 6; Klose 5,5 (63′ Berisha 7) .A disp.: Strakosha, Gentiletti, Cavanda, Pereirinha, Ledesma, Onazi, Cataldi, Djordjevic, Perea. All. Pioli

INTER (4-3-1-2): Handanovic 7; D’Ambrosio 6 (68’Nagatomo 6), Ranocchia 6,5, Vidic 6,5, Juan Jesus 6; Guarin 5,5 (46′ Podolski 5), Medel 6, Kovacic 6; Hernanes 8; Palacio 6 (91′ Brozovic s.v.), Icardi 5. A disp.: Carrizo, Andreolli, Dalbelo, Dimarco, Santon, Gnoukouri, Shaqiri, Bonazzoli, Puscas. All. Mancini

ARBITRO: Massa.

AMMONITI: 12′ D’Ambrosio (I), 25′ Mauri (L), 28′ Marchetti (L), 67′ Hernanes (I), 71′ Biglia (L), 92′ Nagatomo (I)

ESPULSI: 24′ Mauricio (L), 61′ Marchetti (L) .

TOP E FLOP LAZIO-INTER

Berisha è tra i top di Lazio-Inter insieme a Hernanes, Parolo e Handanovic

Berisha è tra i top di Lazio-Inter insieme a Hernanes, Parolo e Handanovic.

TOP

HERNANES 8 – Profeta nella sua ex patria. Stende la sua ex squadra con una doppietta. Partita perfetta tra le linee. E’ tornato ai suoi livelli.

HANDANOVIC 7 – Le parate su Parolo nel primo tempo e Klose nella ripresa risultano essere decisive.

PAROLO 7 – E’ l’emblema del cuore di questa Lazio. Un leone, un lottatore, un combattente ed è l’ultimo ad arrendersi.

BERISHA 7 – Entra a freddo e pare il rigore a Icardi. Peccato che poi non possa nulla su Hernanes. Ma resta la soddisfazione personale.

FLOP

MAURICIO 4,5 – Commette un pasticcio facendosi espellere. Un’espulsione che, oltre che condizionare la gara, rischia di complicare e non poco la corsa Champions.

KLOSE 5 – Appare troppo isolato e spreca l’occasione del 2-1 ad inizio ripresa. Polveri bagnate.

ICARDI 5 – Non gioca malissimo ma quel rigore sbagliato poteva costare carissimo.

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending