Gianpiero Farina
No Comments

Hernanes profeta nella sua ex Patria ma Massa…

Una doppietta del brasiliano stende i biancocelesti che però si lamentano dell'arbitraggio

Hernanes profeta nella sua ex Patria ma Massa…
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Hernanes proprio lui. L’ex idolo della tifoseria biancoceleste stende la Lazio con una doppietta. Dopo Reja e Biava, un altro ex mette i bastoni tra le ruote ai capitolini. Ma i biancocelesti che chiudono in nove per le espulsioni di Mauricio e Marchetti, contestano l’arbitraggio di Massa.

CANDREVA SBLOCCA MA…- La squadra di casa parte bene ed è Candreva il grande protagonista: va vicino al gol al 4′ ma Handanovic si oppone. Il portiere nerazzurro però non può nulla al minuto 8: cross dalla sinistra di Anderson e l’esterno della Nazionale sigla il nono gol stagionale che vale l’1-0. I biancocelesti sfiorano il raddoppio con Parolo. L’Inter si va vedere con Icardi ma al 24′ ecco l’episodio che cambia il match: Mauricio stende Palacio e Massa lo caccia. Sul caso di punizione conseguente, Hernanes segna il pareggio. Marchetti si lamenta per una posizione di fuorigioco attivo di Medel che pare esserci. Pioli è costretto a togliere Mauri per inserire Braafheid passando al 4-4-1. L’Inter prova a sfruttare la superiorità numerica ma, ad inizio ripresa c’è un altra decisione arbitrale: rigore per l’Inter per un contatto Marchetti-Icardi. I dubbi rimangono ma per l’estremo difensore biancoceleste la partita finisce qui e la Lazio, che poco prima aveva sfiorato il gol con Klose, rimane in nove. Berisha però a freddo para il penalty allo stesso Icardi e si rimane sull’1-1. I capitolini resistono con cuore, carattere e orgoglio. Ma nel finale Palacio trova il corridoio giusto per Hernanes che sigla l’1-2. La squadra di Mancini sale a 52 punti mentre gli uomini di Pioli mancano il sorpasso alla Roma. Ma questa partita e l’arbitraggio di Massa faranno molto discutere.

TABELLINO

LAZIO-INTER 1-2

Marcatori: 8′ Candreva (L), 26′ Hernanes (I), 84′ Hernanes (I)

LAZIO (4-2-3-1): Marchetti 5; Basta6,5, Mauricio 4,5, Ciani 5, Radu 5; Biglia 6,5, Parolo 7; Candreva 6,5 (77′ Keita s.v.), Mauri 6 (28′ Braafheid 5,5) , Felipe Anderson 6; Klose 5,5 (63′ Berisha 7) .A disp.: Strakosha, Gentiletti, Cavanda, Pereirinha, Ledesma, Onazi, Cataldi, Djordjevic, Perea. All. Pioli

INTER (4-3-1-2): Handanovic 7; D’Ambrosio 6 (68’Nagatomo 6), Ranocchia 6,5, Vidic 6,5, Juan Jesus 6; Guarin 5,5 (46′ Podolski 5), Medel 6, Kovacic 6; Hernanes 8; Palacio 6 (91′ Brozovic s.v.), Icardi 5. A disp.: Carrizo, Andreolli, Dalbelo, Dimarco, Santon, Gnoukouri, Shaqiri, Bonazzoli, Puscas. All. Mancini

ARBITRO: Massa.

AMMONITI: 12′ D’Ambrosio (I), 25′ Mauri (L), 28′ Marchetti (L), 67′ Hernanes (I), 71′ Biglia (L), 92′ Nagatomo (I)

ESPULSI: 24′ Mauricio (L), 61′ Marchetti (L) .

TOP E FLOP LAZIO-INTER

Berisha è tra i top di Lazio-Inter insieme a Hernanes, Parolo e Handanovic

Berisha è tra i top di Lazio-Inter insieme a Hernanes, Parolo e Handanovic.

TOP

HERNANES 8 – Profeta nella sua ex patria. Stende la sua ex squadra con una doppietta. Partita perfetta tra le linee. E’ tornato ai suoi livelli.

HANDANOVIC 7 – Le parate su Parolo nel primo tempo e Klose nella ripresa risultano essere decisive.

PAROLO 7 – E’ l’emblema del cuore di questa Lazio. Un leone, un lottatore, un combattente ed è l’ultimo ad arrendersi.

BERISHA 7 – Entra a freddo e pare il rigore a Icardi. Peccato che poi non possa nulla su Hernanes. Ma resta la soddisfazione personale.

FLOP

MAURICIO 4,5 – Commette un pasticcio facendosi espellere. Un’espulsione che, oltre che condizionare la gara, rischia di complicare e non poco la corsa Champions.

KLOSE 5 – Appare troppo isolato e spreca l’occasione del 2-1 ad inizio ripresa. Polveri bagnate.

ICARDI 5 – Non gioca malissimo ma quel rigore sbagliato poteva costare carissimo.

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *