Kevin Brunetti
No Comments

Playoff Nba: Gasol divora Golden State, Grizzlies avanti 2-1

Memphis difende alla perfezione e travolge Golden State che riesce solo a restare a guardare... Per vincere Gara 4 agli Warriors serve un bagno d'umiltà

Playoff Nba: Gasol divora Golden State, Grizzlies avanti 2-1
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Questo secondo turno di Playoff Nba sta iniziando a dare i suoi verdetti: il primo è che Memphis quando gioca come ieri notte è senza ombra di dubbio una contender. I Grizzlies con Conley e Allen hanno la miglior difesa perimetrale della lega, e con Gasol e Randolph possono mangiare in testa a chiunque sotto al ferro. Ma per Golden State la serie è tutt’altro che finita, serve che Coach Kerr trovi il modo per scardinare l’eccelsa difesa di Memphis… Ma soprattutto che giocatori come Draymond Green facciano un bagno d’umiltà in vista di Gara 4.

Mike Conley, assieme a Tony Allen ha messo in campo una difesa da Oscar in Gara 3 di questi Playoff Nba

Mike Conley, assieme a Tony Allen ha messo in campo una difesa da Oscar in Gara 3 di questi Playoff Nba

PAROLA D’ORDINE: DIFESA – Sembra essere questo ciò che Coach Joerger ha messo in testa alla sua squadra: Golden State ha i migliori tiratori della lega? Bene, vorrà dire che per fermarli i Grizzlies giocheranno la miglior difesa della lega… E fino ad ora sta riuscendo eccome. La prova lampante di ciò si è avuta nei primi due quarti, all’intervallo infatti Memphis conduceva 53-39, Warriors limitati quindi a soli 39 punti in due quarti da una difesa da oscar. Non solo difesa però visto che Gasol e compagni a fine secondo quarto conducevano di 14 avendo realizzato 53 punti. Difesa eccelsa e attacco solido, con il ritorno di Conley i Grizzlies sono diventati una durissima gatta da pelare per Golden State.

BAGNO D’UMILTA’ – Nel secondo tempo gli unici che sono riusciti a tenere in piedi la baracca sono stati Harrison Barnes e Klay Thompson, persino l’MVP di questa stagione, Steph Curry, ha concluso con un pessimo 8/21 al tiro e 2/10 da tre punti. Male anche Draymond Green, che dopo una serie pazzesca contro i Pelicans sembra essersi montato parecchio la testa, perdendo palloni sanguinosi e chiudendo con un indecente 1/8 al tiro… Con lui delude anche Bogut da cui ci si aspettava sicuramente di più nel duello contro i lunghi di Memphis. Speriamo quindi che Coach Kerr rimetta le cose a posto nello spogliatoio Warriors e che i giocatori abbassino un attimo la cresta tornando a giocare come sanno… Perchè in caso contrario, la favola Golden State è destinata a infrangersi contro il muro di Memphis.

TABELLINO:

MEMPHIS: Randolph 22, Gasol 21, Lee 11, Conley 11 Assist: Conley 5 Rimbalzi: Gasol 15

GOLDEN STATE: Curry 23, Thompson 20, Barnes 16 Assist: Green 7 Rimbalzi: Bogut 8, Thompson 8

PAGELLE:

Decisivo il lavoro difensivo di Conley (7,5) e Allen (7), la difesa passa spesso in secondo piano nella moderna Nba, ma i Grizzlies stanno dimostrano al mondo la veridicità della frase: “offense wins games, defense wins championships”. Per Memphis bene ovviamente anche Randolph (7,5) e Marc Gasol (8), decisivi sotto al ferro e in attacco con 43 punti in due. Per gli Warriors i migliori sono Thompson (6,5) e Barnes (6,5), deludono invece Curry (5,5) e Draymond Green (5).

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *