Gianpiero Farina
No Comments

Pioli vuole la Champions ma Mancini crede ancora nell’Europa League

Domani all'Olimpico Lazio-Inter

Pioli vuole la Champions ma Mancini crede ancora nell’Europa League
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Lazio-Inter sarà il posticipo domenicale della 35.ma giornata. Per i biancocelesti sarà la prima di quattro finali. I nerazzurri credono ancora nell’Europa League nonostante il pari casalingo con il Chievo di domenica scorsa.

QUI LAZIO – 12 punti per non farsi sfuggire la Champions: “L’obiettivo è quello di portare a casa il massimo. Dobbiamo scendere in campo con la consapevolezza dei nostri mezzi. Ogni partita è fondamentale”, esordisce così Stefano Pioli nella conferenza pre match. I nerazzurri, al di là della classifica e dei punti di vantaggio, restano un avversario difficile: “L’Inter ha un grande potenziale offensivo e per loro abbiamo un grande rispetto. Tutte le squadre però hanno punti forti e deboli, anche noi. Sarà molto importante l’impatto”. Felipe Anderson nelle ultime partite è apparso un po’ in ombra: “Deve ancora crescere e maturare ma sta facendo bene. Ha grande entusiasmo. Poi ovvio le valutazioni sui singoli dipendono molto dai risultati”. Infine due parole sul rinnovo: “E’ una formalità. Ma ora siamo tutti concentrati su questo finale di stagione”. Biglia dovrebbe farcela, De Vrij no: sono queste le sensazioni alla vigilia di Lazio-Inter. L’argentino dovrebbe ritornare in mediana accanto a Parolo. Ritornerà anche Klose, assente a Bergamo per squalifica, e alle sue spalle dovrebbero agire Candreva, Mauri e Felipe Anderson. La difesa invece dovrebbe essere la stessa vista contro Parma e Atalanta con Ciani favorito su Novaretti per affiancare Mauricio.

Mancini ha parlato alla vigilia di Lazio-Inter.

Mancini ha parlato alla vigilia di Lazio-Inter.

QUI INTER – I nerazzurri credono ancora nell’Europa League: Faremo l’impossibile per arrivarci. Ci sono molte squadre in pochi punti. La squadra è cresciuta e sono positivo per queste ultime partite“, esordisce così Mancini nella conferenza ad Appiano. Ciò che forse è più mancato quest’anno è stata la continuità: “L’obiettivo è quello di costruire una squadra forte per lottare in campionato e arrivare in Champions. Ci vorrà del tempo”. Giocare in trasferta potrebbe essere un vantaggio: “Dal punto di vista tattico potrebbe essere una cosa favorevole. Forse un po’ patiamo San Siro ma per me giocarci rimane la cosa più bella essendo uno degli stadi più importanti”. Infine due battute sul mercato e sull’ipotesi Tourè: “Tutti vogliono acquistare i migliori. Su di lui ci sono molte squadre. Il rapporto che abbiamo potrebbe essere un vantaggio”. Felipe e Gnoukouri dal primo minuto: dovrebbe essere queste le novità in vista di Lazio-Inter. Il difensore brasiliano dovrebbe quindi affiancare Vidic al centro di una difesa completata da D’ Ambrosio e Juan Jesus. Il giovane ivoriano invece dovrebbe formare il terzetto di centrocampo assieme a Guarin e Medel. Hernanes alle spalle di Palacio e Icardi.

Gianpiero Farina

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *