Connect with us

Football

Inter, vittoria in amichevole sul Como

Pubblicato

|

COMO – Al Sinigaglia di Como arriva l’Inter per un amichevole utile ad entrambi le squadre: l’Inter di Stramaccioni disputerà tra pochi giorni il preliminare di Europa League, mentre Mister Paolucci necessita di vedere i suoi ragazzi anche in test con squadre più blasonate. I padroni di casa non hanno di certo fatto brutta figura, anzi, ma l’Inter ha fatto valere la sua superiorità tecnica soprattutto nella prima frazione di gioco.

I nerazzurri, in completa tenuta rossa, partono subito forte, ed al 6’ sono già in vantaggio con Nagatomo che di sinistro, su assist di Snejider, infila Micai. Al 24’ arriva il raddoppio di Ranocchia sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Sul finire della prima frazione arriva il gol del Como, con Schiavino, abile a recuperare un pallone che ballonzolava al limite dell’aria interista. L’Inter ha avuto anche altre occasioni da gol che però non ha sfruttato, un po’ per l’imprecisione di Coutinho ed un po’ per la bravura del 19enne portiere lariano.

Nel secondo tempo, complice la girandola di soluzione da parte di Stramaccioni, ne è uscita una frazione di gioco un po’ più equilibrata. Al 77’ l’Inter realizza il terzo gol con Palacio, abile a recuperare pallone a centrocampo e a insaccare. I comaschi però non mollano e all’88′ Mazzocca sfrutta una grave indecisione del giovane Bianchetti ed accorcia le distanze. Per l’Inter ottime le prestazioni di Sneijder, Palacio e Guarin, mentre sono risultati un po’ sottotono Longo e Bianchetti. Per i padroni di casa ottima la prova del portiere Micai.

Bella serata di sport rovinata però dai tafferugli accaduti a fine gara tra le due tifoserie. A fine gara hanno detto la propria Belec, Ranocchia, il giovane M’Baye e Silvestre.

Belec: “Oggi abbiamo giocato bene dopo tutti gli allenamenti effettuati. Quella di stasera è stata una partita importante perchè ci ha permesso di mettere minuti nelle gambe e di prepararci alla gara di sabato contro il Celtic. Si sta lavorando bene e questo è l’importante. Come si trova Handanovic a Milano? Credo che Milano l’abbia vista poco… Poi più avanti potete chiederglielo direttamente a lui“.

Ranocchia: “L’anno scorso ho fatto fatica un po’ dappertutto… Ma ho lavorato tanto per arrivare a questo punto in grande forma e disputare una grande annata. Oggi c’era un clima un po’ umido, abbiamo fatto un po’ di fatica, ma abbiamo lavorato così anche ad Appiano Gentile e quindi eravamo abituati. Da parte mia, sto lavorando ogni giorno per tornare non più forte, ma il più forte. Imparo dagli errori dell’anno scorso e cerco di rimediare. Ho fatto le mie esperienze, ho passato tutte le categorie e ora spero di rimanere qui il più possibile e di meritare questa maglia“.

M’Baye: “Io l’ho sempre detto, mi sento al 100 per cento giocatore della Primavera, ma se Stramaccioni mi chiama, io sono sempre disponibile. Ho ancora tanto da migliorare per arrivare al livello dei campioni con i quali gioco. Sto lavorando duramente e ascoltando i consigli che mi danno tutti i miei compagni. Meglio giocare a destra o a sinistra? Più facile a destra perchè sono destro, ma anche a sinistra sto bene“.

Silvestre:È stato un bello spettacolo, una gara che a noi serve per mettere minuti nelle gambe, è stato un buon allenamento. Abbiamo una rosa molto competitiva, daremo battaglia per il campionato e per l’Europa League. Siamo preparati per dare il massimo. La mia condizione fisica? Ho avuto un piccolo stop di 4-5 giorni, ho perso un paio di sedute di allenamento, ma ora sto bene e sto cercando di recuperare“.

Tabellino:

Como (4-3-3): Micai (87′ Frattini); Benvenga (78′ Bellitta), Schiavino (46′ Ambrosini), Del Pivo (68′ Sallaj), Marchi (68′ D. Donnarumma); Velardi (80′ Mazzocca), Ardito (68′ Cilfone), Tremolada (68′ Fautario); Gammone (46′ Gotler), Bardelloni (60′ Scialpi), A. Donnarumma (87′ Petillo). Allenatore: Silvio Paolucci

Inter (4-2-3-1): Castellazzi (46′ Belec); Mbaye (68′ Pasa), Silvestre (84′ Forte), Ranocchia (67′ Bianchetti), Nagatomo (46′ Zanetti); Mudingayi (53′ Cambiasso), Guarin (68′ Garritano); Jonathan (75′ Benassi), Sneijder (46′ Livaja), Coutinho (64′ Longo); Palacio (84′ Del Piero). A disposizione: Cincilla. Allenatore: Andrea Stramaccioni.

Massimiliano di Cesare

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending