Connect with us

Basket

Playoff Nba: Rabbiosa rimonta di Houston, Harden pareggia i conti ed è 1-1. Il pagellone

Pubblicato

|

Harden

Dopo le due serie precedenti, la nuova sfida che vede Clippers e Rockets affrontarsi senza esclusioni di colpi, si candida prepotentemente per essere una delle battaglie più interessanti di questi Playoff 2015. Rischio scampato per Houston, andare sotto 0-2 al Toyota Center e pensare di rimontare lo svantaggio ad LA sarebbe stata una pazzia. Harden decide di scendere in cattedra e di trascinare i suoi ad una fondamentale vittoria in gara due. 109-115 il secondo atto, adesso ci si sposta in California.

La Partita – Rimonta rabbiosa, di carattere e di cuore quella dei Rockets. Sono i Clippers però, questa volta, a chiudere in avanti all’intervallo, poi la rimonta, silenziosa ma bella, dei texani. Harden prende triple pesanti da vero leader e Superman, con i suoi 12 rimbalzi difensivi, da una grossa mano ai padroni di casa. Per più di un secondo si era temuto un crollo da parte di Houston, la serie sullo 0-2 avrebbe preso una piega tutt’altro che serena, ma non sono bastati i 34 punti e i 15 rimbalzi di Griffin. I Rockets ci sono, sono vivi, vogliono giocarsi tutto in California per poi provare a chiudere i giochi a casa loro. La prova di questa notte ha mostrato il volto, sportivamente parlando, cattivo di Houston, una squadra dura a morire. I Rockets sono più freschi e più agili degli Spurs che Los Angeles ha incontrato nella scorsa serie, questo fatto potrebbe giocare a sfavore dei Clippers, ma ricordiamoci anche che CP3 è ancora out per infortunio. Tutto è ancora aperto per l’accesso alle Finali Playoff, la serie è viva, bella e giocata ad un ritmo molto alto. Il bello deve ancora venire ed è ad LA che capiremo il reale valore di Houston e la resistenza dei Clippers senza Paul.

Griffin vs Harden – Vista l’assenza di CP3 sta toccando a Blake contrastare a suon di rimbalzi e schiacciate il buon barba Harden. Sfida molto interessante e piacevolissima da seguire, in attesa del ritorno di Paul. La difesa e la potenza di Griffin contro l’estro e la follia di Harden, sono due estremi che insieme creano un mix perfetto di spettacolo e divertimento. 30 punti di media a partita e tanto tanto sacrificio per i compagni, Clipper-Rockets è anche questo, una sfida nella sfida tra due (quattro se contiamo Howard e Paul) campioni indiscutibili. Le due squadre se vogliamo si equivalgono in quanto a valori tecnici, hanno la giusta coperta offensiva e difensiva in tutte le zone del campo ed un buon ricambio in panchina. La differenza come abbiamo visto la fa la tenacia e la grinta mostrata in ogni partita. Arriva un momento in cui la spudoratezza prevale sulla comprensione dell’avversario, ed è li che questa serie cambia drasticamente. Ad LA sarà una battaglia senza esclusione di colpi in una serie ancora tutta da scrivere. Ci sarà da divertirsi, lo spettacolo in gara 3 è assicurato.

Tabellino

Houston: Harden 32, Howard 24, Ariza 15. Rimbalzi: Howard 16, Ariza 13. Assist: Harden 7.

Clippers: Griffin 34, Crawford 19, Jordan 16. Rimbalzi: Griffin 15, Jordan 12. Assist: Barnes e Crawford 5.

Pagelle

Come detto il trascinatore di Houston è stato senza dubbio Harden (8), vero leader della squadra co il “gregario”, se così si può definire, Howard, autore di una grande gara in difesa e sotto canestro (7,5). Partitone infine del solito Ariza che sfrutta a dovere gli spazzi lasciati dalla retroguardia avversaria (7). Per Los Angeles il migliore assolutamente Griffin (8,5) che senza CP3 si sta caricando letteralmente la squadra sulle spalle insieme a Crawford (7,5) anche lui autore di una grandissima partita. Bel lavoro in difesa anche di DeAndre Jordan (7). Peccato solo per il risultato finale.

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending