Manlio Mattaccini
No Comments

Premier, chi sarà il top scorer? Lotta tra Aguero e Kane

Per il "Kun" o per il giovane "Uragano" sarebbe il primo speciale titolo; quasi impossibile per Diego Costa, in condizioni fisiche non ottimali

Premier, chi sarà il top scorer? Lotta tra Aguero e Kane
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

La Premier si è ufficialmente tinta di “blues” con ben tre gare d’anticipo. Un finale di campionato totalmente diverso dall’epilogo di un anno fa, con ben tre formazioni in lotta fino alla fine. In questo finale di stagione, con tutte le squadre d’Oltremanica già da tempo fuori dalle competizioni europee, a destar interesse sarà la lotta per il titolo di capocannoniere. Un prestigioso contentino per chi, comunque, vuole entrare in un Albo d’Oro che annovera al suo interno fior di campioni. Perchè la Premier, a detta di Mourinho, rimane il torneo più bello del Mondo. Anche se, come capita spesso nella seconda stagione col portoghese al comando della stessa squadra, alle avversarie non rimangono che le briciole.

Harry Kane, attaccante del Tottenham. Interessa alla Juventus

Harry Kane: con i suoi gol si è guadagnato già la convocazione in Nazionale

UNA POLTRONA PER DUE..E MEZZO – Ufficialmente la volata per diventare il “top scorer” di stagione è a tre. Non possiamo dimenticarci di un bomber a “mezzo servizio” come Diego Costa. Ogni volta che lo spagnolo è sceso in campo, ha dato più di un contributo ai suoi, facendo reparto da solo e siglando ben 19 reti in 24 gare. Con un ginocchio non al top, difficilmente Mourinho lo rischierà nelle ultime gare del campionato, col titolo già in ghiacciaia insieme allo spumante. Anche perchè non è cosa semplice rimontare il gap col “Kun”Aguero, al comando temporaneo di questa graduatoria con 22 gol all’attivo.
L’argentino, alla quarta da stagione da protagonista con la maglia dei Citizens, ha vinto tanto in Inghilterra ma ancora una volta, causa scarso rendimento del City in Europa, è uscito anzitempo dalla prestigiosa ribalta che può dare una fase finale di Champions. In attesa di capire il suo futuro,a Manchester o altrove, le sue reti (a segno consecutivamente nelle ultime quattro gare), stanno lanciando gli uomini di Pellegrini alla caccia della piazza d’onore. Diventare capocannoniere sarebbe il giusto commiato per un attaccante che ha segnato 74 reti in quattro campionati. Nelle ultime tre gare contro il retrocesso Qpr, Swansea e Southampthon, il Kun potrà trovare gli giusti spazi per sfondare in velocità le difese avversarie.
La vera insidia per lui arriva da Harry Kane. Il giovanotto del Tottenham, esploso quest’anno e soprannominato “Hurrycane”, non trascinerà i suoi alla conquista dei preliminari Champions, ma ottenere un quinto posto sarebbe comunque un buon risultato. Nei suoi venti gol in Campionato c’è tutto: potenza, velocità e soprattutto la speranza riposta dal calcio inglese, che vede nel giovane 21 enne l’attaccante che potrà risolvere per tanti anni i problemi del reparto avanzato della Nazionale. Diventare ad ogni modo già da quest’anno il capocannoniere più giovane dall’era di Michael Owen non sarà semplice: gli Spurs giocheranno due delle restanti tre gare fuori casa. A meno che nel frattempo esca fuori dal cilindro una tripletta al White Hart Lane contro l’Hull, ricordandosi di quando si portò il pallone al casa per la prima volta, il 21 marzo, dopo la sfida col Leicester.

Manlio Mattaccini

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *