Redazione

Attacco No Tav, torna regolare il traffico ferroviario a Milano

Attacco No Tav, torna regolare il traffico ferroviario a Milano
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

MILANO, 26 MARZO – Il traffico ferroviario, dopo ore di disagi, è tornato regolare su tutta la linea riguardante la città di Milano. I rallentamenti sono stati causati da un rogo appiccato dai No Tav ad una palazzina di smistamento sita tra le stazioni di Milano Rogoredo e Milano Lambrate.

Il tutto è avvenuto intorno alle tre di notte. I colpevoli si sono avvicinati alla centralina e le hanno dato fuoco. I primi ad accorgersi dell’accaduto sono stati gli uomini della Polfer, attirati dal fumo proveniente da quella zona. Una volta giunti sul luogo, la polizia ferroviaria si è accorta della presenza di una bottiglia di plastica contenente benzina. Inoltre i muri della centralina sono stati imbrattati con le scritte “No Tav” e “Sole e Baleno vivono”, due leader del movimento anarchico. La Digos ha iniziato ad indagare, ma sembra proprio che l’esplosione sia legata al movimento anarchico-insurrezionalista già citato.

La circolazione ferroviaria ha subito qualche disagio (in foto i pendolari preoccupati in stazione centrale a Milano). In mattinata un treno proveniente da Piacenza è stato soppresso, mentre i pendolari provenienti da Genova e da Bologna sono arrivati nel capoluogo meneghino con ingenti ritardi. Fortunatamente l’intervento dei vigili del fuoco e dei tecnici Rfi è stato repentino e i treni non hanno più subito ritardi per tutto il resto della giornata.

Nicolò Bonazzi

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *