Sanda Urda
No Comments

Moto3 Jerez: Dominio Honda con Vasquez e Quartararò

Primo approccio con il tracciato di Jerez de la Frontera per la classe cadetta in occasione delle prove libere

Moto3 Jerez: Dominio Honda con Vasquez e Quartararò
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Il paddock della Moto3 apre le danze nel sud della penisola iberica, a Jerez, con la prima sessione di prove libere (FP1) in vista del Gran Premio bwin di Spagna. La classe cadetta comincia a mandare in pista i piloti dalle 9 del mattino per la FP1 su pista fredda e ancora non gommata. La difficoltà da superare per la maggior parte di loro è il grip come individuare il set-up migliore per la gara vista la differenza di condizioni tra le due sessioni (FP1 dalle 9, FP2 dalle 13 e la gara sarà alle 11 di domenica).

FP1 – Debutto della quarta tappa nel mondiale e prima europea di quest’anno a Jerez de la Frontera con i piloti cadetti ad iniziare le sessioni di prove libere della giornata.  La prima classifica dei tempi Moto3 vede in vetta Efren Vasquez (Leopard Racing) che in sella alla sua Honda registra il miglior crono: 1’47.088 (lontano dal record della pista 1’46.948 di Luis Salom con la KTM). A +0.323 dallo spagnolo si piazza la Husqvarna di Isaac Vinales (Husqvarna Factory Laglisse) seguito dal teammate di Vasquez, Danny Kent. L’inglese arriva in Europa reduce di sessioni e gare impeccabili (vincitore in Argentina). Quinto Romano Fenati (Sky Racing Team vR46) a +0.033 da Fabio Qartararò (Estrella Galicia 0,0) quarto.

FP2 – Nel secondo turno della giornata, su un tracciato con 20° in più, i cadetti provano ancora cercando soluzioni per l’instabilità del posteriore. Mancanza di grip ancora per tutti. Con il caldo le Honda Moto3 si prendono tutto il top five con in vetta il rookie Fabio Qartararò (Estrella Galicia 0,0) che ci prova da un pezzo a segnare il miglior crono ma Danny Kent (Leopard Racing) non gli cedeva un decimo. L’inglese invece, in questa sessione fa il suo primo errore della stagione scivolando alla curva 13 ma chiude comunque secondo in classifica a +0.165 dal francese in vetta. Terzo Niccolò Antonelli (Ongetta-Rivacold) che ci ha abituati all’idea di vederlo nella zona podio quest’anno. Segue Efren Vasquez, l’altro pilota Leopard Racing e quinto Jorge Navarro, teammate di Quartararò con un gap di 0.322. La migliore tra le KTM è quella di Karel Hanica (Red Bull KTM Ajo) sesto con +0.366 dalla vetta e seguito dai compagni di squadra: Miguel Oliveira e Brad Binder. Chiudono la top ten i due italiani Enea Bastianini (Gresini Racing Team Moto3) e Francesco Bagnaia (Mapfre Team Mahindra). Romano Fenati (Sky Racing Team VR46) tredicesimo ma a soli 0.854 dalla vetta. I primi quindici piloti Moto3 hanno registrato tempi compresi in un secondo.

La classe cadetta torna in pista a Jerez per la terza e ultima sessione di prove libere alle 9 del mattino per rientrare alle 13 e un quarto per la QP

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *