Redazione

Basket NBA, ufficiale: Marco Belinelli ai Chicago Bulls

Basket NBA, ufficiale: Marco Belinelli ai Chicago Bulls
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

CHICAGO, 25 LUGLIO – Finalmente è ufficiale: Marco Belinelli nella prossima stagione giocherà nei Chicago Bulls con i quali ha firmato un contratto biennale da 3,8 milioni complessivi. Un trasferimento fortemente voluto dal giocatore della Nazionale italiana, che dopo 5 anni di attività nell’NBA approda in una squadra dalle grandi ambizioni con l’obiettivo di ottenere qualche risultato importante.

LA CARRIERA DI BELINELLI – Il ventiseienne cestista emiliano comincia la sua carriera, ancora giovanissimo, nella stagione 2002/2003 nella Virtus Bologna. L’anno successivo, complice il dissesto economico della Virtus, passa alla Fortitudo Bologna in cui rimane per 4 anni, fino al 2007, vincendo lo scudetto nel campionato 2004/2005 e la Supercoppa nella stagione successiva. Le doti della giovane guardia azzurra vengono notate anche oltre oceano e nel corso del draft NBA del 2007 viene selezionato al primo giro come diciottesima scelta assoluta dai Golden State Warriors, dove rimane per due stagioni. Nel 2009 si trasferisce ai Toronto Raptors e l’anno successivo passa ai New Orleans Hornets dove rimane per due anni, fino al passaggio di questi giorni ai Chicago Bulls.

LE DICHIARAZIONI DI BELINELLI – Comprensibilmente felice per l’approdo ai Bulls Belinelli a tal proposito ha dichiarato: “Sono molto felice e stimolato da questa scelta. Sono state settimane difficili, ci sono state delusioni ma alla fine la mia perseveranza ha portato il risultato che ho sempre desiderato. Una squadra dalle grandi ambizioni e che – prosegue la guardia della Nazionale ha scritto la storia della NBA. Ho fatto una scelta guidato dalla passione e dal mio unico desiderio: vincere. Avrei potuto scegliere realtà che mi avrebbero portato maggiori guadagni, ma è per me giunto il momento di mettermi alla prova in un team di questo valore. In 5 anni di Nba ho sempre dovuto lottare e guadagnare ogni minuto giocato. Le sfide non mi spaventano

a cura di Mauro Leone

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *