Connect with us

Football

Juventus-Fiorentina 3-2: Tevez siderale, esplosivo Ilicic. Le pagelle del match

Pubblicato

|

Tevez, la sua sfida con Messi è tra i cinque motivi per sperare in una finale Barcellona-Juventus

Nel match valido per la 33^ giornata di campionato, la Juventus, si assicura tre punti importantissimi, superando la Fiorentina. Risultato finale 3 a 2, e bianconeri ad un solo punto dal quarto scudetto consecutivo. Nel match di sabato pomeriggio contro la Sampdoria, basterà un pareggio per confermarsi campioni d’Italia.

Fernando Llorente, suo il gol del momentaneo pareggio della Juventus

Fernando Llorente, suo il gol del momentaneo pareggio della Juventus

Il primo tempo inizia con ritmo lento e squadre più attente a non rischiare di prendere gol. Lo spettacolo ne risente e le azioni pericolose scarseggiano. Bisogna attendere il 20′ per vedere il primo tiro in porta, con Llorente che tira da ottima posizione ma spreca e non preoccupa più di tanto il portiere viola Neto che para agevolmente. Il risultato si sblocca al minuto 32: Joaquin viene atterrato da Pirlo mentre tenta di entrare in area di rigore. L’arbitro Banti, tra le proteste dei bianconeri, assegna il calcio di rigore alla Fiorentina. Fallo netto, difficile stabilire se dentro o appena fuori l’area di rigore. Gonzalo Rodriguez tira e porta in vantaggio i viola. La Juventus reagisce subito e dopo soli tre minuti ristabilisce l’equilibrio. Punizione di Pirlo, Llorente stacca di testa ed insacca, nulla da fare per Neto e risultato 1 a 1. A pochi secondi dal fischio dell’arbitro, i bianconeri si portano in vantaggio grazie al solito Carlitos Tevez. Minuto 45, cross in mezzo di Evra e l’Apache riesce, al centro dell’area a coordinarsi in modo spettacolare, colpo di testa e grandissimo gol. La prima frazione di gioco si chiude sul 2 a 1.

Il secondo tempo vede la Fiorentina costruire e cercare di attaccare e la Juventus attenta in difesa e pronta a ripartire. Al 67‘ altro rigore per la Fiorentina. Chiellini attera Joaquin, fallo netto. Rodriguez stavolta però sbaglia, tiro forte ma impreciso e lontano dal palo. Il risultato non cambia. Al 70‘, Tevez non perdona: contropiede Juventus, lanciato da Marchisio, l’argentino incrocia un gran tiro che Neto riesce solo a sfiorare. Inizia il valzer delle sostituzioni e la Juventus gestisce il risultato. Nel primo dei cinque minuti di recupero Ilicic si inventa una punizione spettacolare. Tiro da 25 metri sotto l’incrocio, niente da fare per Buffon.

Il match termina 3 a 2 per i bianconeri che fanno un ulteriore passo verso lo scudetto.

Top Juventus

Barzagli: il difensore bianconero sembra tornato in ottime condizioni dopo l’infortunio. Sempre attento e preciso nelle chiusure, quasi impeccabile in ogni intervento.

Llorente: parte titolare e sfrutta l’occasione. Oltre al gol del momentaneo pareggio, si rende pericoloso in un paio di occasioni, corre e lavora al servizio della squadra

Tevez: come sempre non delude. Nella prima parte del match si vede poco e niente, ma nelle occasioni importanti non sbaglia mai. Due gol bellissimi e ancora una volta dimostra di essere fondamentale per la Juventus

Top Fiorentina

Joaquin: corre e vince spesso il duello con Evra. Si guadagna entrambi i rigori e nel complesso dimostra di essere in gran forma. Il migliore in campo per i viola.

Ilicic: sostituisce Salah nel secondo tempo. Nei 14 minuti in campo dimostra impegno e voglia di fare. Punizione spettacolare e quasi imparabile nel gol del 3 a 2.

Mati Fernandez: buona partita, attento e diligente. Dinamico, si muove tantissimo ed è sempre attento quando riceve palla dai compagni.

Flop Juventus

Pirlo: passo indietro rispetto alla partita contro il Torino. Quasi irriconoscibile, sbaglia tantissimo e causa il rigore del vantaggio viola.

Pereyra: non entra mai in partita. Non aiuta in difesa e quasi impercettibile sulla trequarti e nelle occasioni offensive. Serata no.

Chiellini: non gioca malissimo, ma è spesso scoordinato e rischia di combinare guai, come nell’occasione del secondo rigore assegnato alla Fiorentina.

Flop Fiorentina

Salah: inizia bene, cerca di rendersi pericoloso. Quando però, gli avversari gli prendono le misure, sparisce dal gioco.

Gomez: altra occasione sprecata dal bomber tedesco. Mai pericoloso, si batte con impegno ma perde in tutte le occasioni. Male.

Basanta: serata da dimenticare. Lento, distratto, colleziona molti errori, non è la sua serata migliore e i compagni di reparto non aiutano.

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending