Connect with us

Basket

Playoff Nba: Cavs in carrozza, Love in barella

Pubblicato

|

Cleveland Cavs avanti nei Playoff Nba.

Fuori una. Boston ci ha provato, non ha mai mollato e ha profuso ogni centilitro di sangue nel tentativo di portare a casa almeno una partita. Tutto molto bello, ma niente da fare con questi Cleveland Cavs. Tutte le rivali nei Playoff Nba sono avvisate, LeBron è in forma e i suoi compagni lo seguono alla perfezione, una condizione che di solito porta ad indossare a fine giugno un anello nuovo fiammante. Unica nota dolente di gara 4 è l’infortunio occorso a Kevin Love. Per l’ex Minnesota spalla lussata e resto di Post Season decisamente a rischio, anche se le condizioni andranno valutate nelle prossime ore.

JR Smith, espulso tra i Cavs.

JR Smith, espulso tra i Cavs.

CONTROLLO TOTALE – Chiuderla subito, questo è l’imperativo dei Cavs. Fin dal primo quarto i ragazzi di Blatt prendono in mano le redini del gioco, e veleggiano tranquillamente in vantaggio per l’intera frazione. JR Smith è caldo dal perimetro, mentre Mozgov in mezzo fa intendere come dalle sue parti non si possa passare. I biancoverdi accusano le tre partite giocate a tutta per contrastare i più talentuosi avversari, e la lucidità al tiro ne risente. Turner e Thomas sbagliano tutto lo sbagliabile, mentre sale in campo il livello del nervosismo. Boston vede l’obiettivo scappare, e anche Cleveland (con in particolare Perkins) non fa nulla per placare gli animi.

SMITH & WESSON – La ripresa regala una scarica di adrenalina insperata. JR Smith si fa cacciare per una gomitata con poche scusanti a Crowder, mentre Thomas inizia a martellare la retina avversaria. Boston si rifà sotto, ancora una volta, ma Irving scaccia per l’ennesima volta la paura. Sembra questo il filo conduttore della serie: Cleveland scappa, Boston recupera ma fallisce nel momento clou. Sbaglia anche Gigi Datome, che avrebbe la palla per riportare i suoi a un possesso di distanza ma la spedisce sul ferro. Thompson sigilla il successo degli ospiti, per un 4-0 mai così bugiardo.

BOSTON CELTICS-CLEVELAND CAVALIERS 93-101 (0-4 nella serie)

Boston: Sullinger, Thomas 21, Bradley 16. Rimbalzi: Sullinger 11. Assist: Thomas 9.
Cleveland: James 27, Irving 24. Rimbalzi: Mozgov, Irving 11, James, Shumpert 10. Assist: James 8.

PAGELLE

JAMES voto 7,5 – Zitto zitto, senza strafare, passa quasi sotto silenzio. Sì, peccato però che andando poi a vedere le statistiche si scopre che ha sfiorato la tripla doppia. Occhio a darlo per outsider, occhio – AGENTE SEGRETO

IRVING voto 7 – Superlativo, come in tutto l’arco di queste 4 gare. Bello da vedere, concreto, tutto fuorchè emozionato al debutto nella Post Season. Ora arriva il bello, e difficilmente evaporerà a questo punto – SOLIDO

JR SMITH voto 4 – La domanda è: perchè? Perchè rischiare di rovinare una partita in completo controllo con un’idiozia del genere? Del resto, però, “perchè” è la domanda che lo ha accompagnato tutta la carriera – WHY?

THOMAS voto 5,5 – Fuori dal match per metà del tempo, si sveglia almeno nel finale, dove guida i suoi alla ricerca delle residue speranze di successo. Vane, ma almeno ci ha provato – BENE MA NON BENISSIMO

TURNER voto 5 – Inizia come il compagno, ma non ha nemmeno il merito di accendersi strada facendo. Dura la vita passata ad inseguire gli avversari – A SECCO

 

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending