Simone Viscardi
No Comments

Playoff Nba: he Loves you Cavs Cavs Cavs

Il risveglio di Kevin Love permette a Cleveland di portare a casa gara 3 dei Playoff Nba. Boston è tutta cuore ma non basta, tra i Cavs super LeBron James

Playoff Nba: he Loves you Cavs Cavs Cavs
Decrease Font Size Increase Font Size Text Size Print This Page

Notte da Rock and Roll a Boston, notte da Kevin Love in Nba. Il terzo Beatles dei Cleveland Cavs decide di svegliarsi in gara 3 della serie Playoff con i Celtics, e lo fa nel momento decisivo. Come Ringo Starr suona la batteria – e la carica – affondando con un paio di missili terra-canestro la corazzata biancoverde. Il cuore per i trifogliati non basta, Cleveland si dimostra nuovamente superiore, e adesso ha solo da piazzare il colpo del Ko.

KEVIN NON HA PERSO L’AEREO – Gara 3 è la sfida che indirizza sempre una serie. Anche se hai vinto le prime due in casa, se perdi questa rischi di risvegliare orgoglio e motivazioni degli avversari. Blatt lo sa, e invita i suoi a mettere le cose in chiaro fin dai primi minuti, a scanso di sorprese. Mozgov fa la voce grossissima sotto canestro, mentre anche Love si sveglia dal torpore delle prime due partite, trovando punti e giocate in quantità. Boston ci mette grinta, carattere e ogni centilitro di energia, ma fatica a stare dietro ai figli dell’Ohio. Sul finire del primo parziale si vede in campo anche Gigi Datome, che realizza i primi punti Playoff della sua carriera. Il primo, vero strappo lo offre James, che sale in cattedra nel secondo quarto e spinge i suoi vicini alla doppia cifra. Nonostante il rientro dei padroni di casa “The Choosen One” riesce a portare i suoi all’intervallo con un buon cuscinetto (56-48).

Primi punti Playoff per Datome.

Primi punti Playoff per Datome.

TUTTI INDISPENSABILI – Per contenere i Celtics nel secondo tempo c’è bisogno di tutte le bocche da fuoco di Cleveland. JR Smith e Irving bombardano da fuori, mentre James fa scempio del pitturato avversario. In ogni caso, i ragazzi di Brad Stevens sono sempre lì. A pochi minuti dalla fine è -3, grazie a Turner, che qualche istante dopo si fa cancellare da una stoppatona del Prescelto. A spegnere il fuoco di Boston ci pensa Kevin Love, che con 2 triple ben assestate negli ultimi secondi scaccia la paura dei Cavs, regala il punto del 3-0 e indirizza definitivamente una serie a senso unico.

BOSTON CELTICS – CLEVELAND CAVALIERS 95-103 (0-3 nella serie)

Boston: Turner 19, Bradley 18, Crowder 16. Rimbalzi: Turner, Sullinger 8. Assist: Turner 8.
Cleveland: James 31, Love 23, Smith 15. Rimbalzi: James 11. Assist: Irving 6.

PAGELLE

LOVE voto 8 – E il terzo giorno Kevin si svegliò. Non ce ne voglia Datome, ma la resurrezione di questo ragazzo è da sacre scritture. Inconsistente in Ohio, si sveglia all’improvviso nel New England, e fa malissimo – REDIVIVO

JAMES voto 8 – E di questo qui non ne parliamo invece? Doppia doppia, 31 punti a referto, la sensazione di avere in mano tutta la situazione come non mai in carriera. John Lennon ha ricomposto i Beatles, and now, try to Imagine – PAZZESCO

IRVING voto 6,5 – Lontano dai fuochi d’artificio delle prime uscite, ma comunque utile alla causa. C’è bisogno del contributo di tutti per tenere a bada l’entusiasmo dei Celtics, e lo zampino del Play si fa sentire – COMPRIMARIO

TURNER voto 6,5 – Mezzo punto in meno per la stoppata – manco fosse colpa sua – che agli occhi di tutti è sembrata giustamente l’immagine simbolo della serie. Boston ci prova, rimane a contatto ma quando c’è da superare viene cancellata – ADIOS

THOMAS voto 5 – Anche se Irving veleggia a giri bassissimi non ne approfitta. Complesso di inferiorità o timore reverenziale? Fate voi, intanto è un’occasione sprecatissima – ANNULLATO

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *