Connect with us

Inter

I 3 motivi per cui Dybala potrebbe scegliere l’Inter

Pubblicato

|

Paulo Dybala, si scatena l'asta sull'argentino

Paulo Dybala è il nome caldo del calciomercato estivo. Lo stesso presidente del Palermo Maurizio Zamparini ha confermato che se dovesse arrivare un’offerta convincente il giovane argentino lascerà la calda Sicilia. Le possibilità di vederlo vestire la maglia dell’Inter non sono così poche. E ci sono diverse motivazioni che potrebbero convincerlo ad approdare alla corte di Thohir. Vediamo quali.

CRESCITA – L’arrivo in nerazzurro di Dybala significherebbe probabilmente l’addio di Mauro Icardi, per il semplice fatto che la punta rosanero ha un cartellino a dir poco costoso e difficilmente i milanesi sborseranno anche venti milioni per quella che è ancora una scommessa senza aver prima fatto cassa. Il fatto di essere l’unico bomber di valore nell’Inter permetterebbe al ragazzo di crescere in una squadra che esalta le qualità di finalizzatore senza rischiare di relegarlo in panchina. Andare a vestire la maglia della Roma o della Juventus non garantirebbe la stessa opportunità, considerando l’alto numero di alternative di valore che presentano entrambe le rose.

Mario Balotelli e Roberto Mancini ai tempi del Manchester City

Mario Balotelli e Roberto Mancini ai tempi del Manchester City. Il tecnico jesino è stato l’unico in grado di valorizzare il bresciano

MANCIO EFFECT – Inoltre è impossibile evitare di fare un confronto tra gli allenatori delle tre squadre. Se Garcia non valorizza i suoi attaccanti (Destro è fuggito, il capocannoniere è Ljajic con 8 reti), Allegri difficilmente rinuncerà a Morata come riferimento per il reparto offensivo. Con Mancini invece l’argentino si troverebbe come prima punta in una squadra molto offensiva e con supporto di altissima qualità. Gli assist di Shaqiri e Palacio sarebbero oro colato per un giocatore dalle caratteristiche di Dybala. Senza contare che il tecnico nerazzurro è un mago a valorizzare gli attaccanti, come avvenuto con Balotelli, che con lui ha vissuto gli unici sprazzi di abilità sotto porta della sua carriera.

OBIETTIVI – Infine, la tifoseria dell’Inter accoglierebbe di buon grado un uomo al posto di Icardi, spesso contestato per il carattere esuberante. La rottura di Reggio Emilia con la curva potrebbe aver lasciato una ferita indelebile nel rapporto tra Mauro e gli ultras nerazzurri, che sarebbero più propensi ad aspettare la parabola ascendente della giovane promessa. Giocare un anno fuori dall’Europa permetterebbe di entrare gradualmente in una realtà che potrà saggiare con calma quando sarà completamente maturato come giocatore. Bruciare le tappe vestendo la casacca bianconera o giallorossa potrebbe pregiudicare l’intera carriera. A 21 anni è meglio andare a trascinare una squadra che gioca per lui, piuttosto che essere uno tra i tanti bomber di una società di cui potrà essere protagonista tra qualche anno. E Dybala farà queste considerazioni quando sarà il momento di scegliere. Se poi l’offerta di Thohir arriverà davvero è un altro discorso.

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending