Connect with us

Champions League

Pagelle Bayern Monaco-Porto 6-1: i tedeschi sono una macchina, portoghesi annientati

Pubblicato

|

Il Bayern Monaco annienta il Porto
pagelle bayern monaco-porto: Jackson Martinez, attaccante del Porto.

Pagelle Bayern Monaco-Porto: Jackson Martinez è l’unico a salvarsi per i portoghesi.

Un potentissimo carro armato. Questo è stato il Bayern Monaco nel ritorno dei quarti di finale contro un Porto partito coi favori del pronostico dopo il 3-1 dell’andata ma ben presto ridimensionato e annichilito da un primo tempo sensazionale degli uomini di Guardiola. 5 gol in 40′ che hanno fatto dimenticare in un attimo i terribili errori difensivi della gara del “Do Dragao”. Un vero e proprio atto di forza quello messo in mostra dagli uomini di Pep Guardiola, che ora può guardare al futuro con rinnovato entusiasmo dopo una settimana turbolenta. Notte che turberà per un bel pezzo i sogni di tutti i tifosi bianco-blu, letteralmente travolti dalla forza e dalla furia dei bavaresi. Portoghesi assolutamente incapaci di contrastare l’armata bianco-rossa, con i meccanismi difensivi saltati dopo solo pochi minuti. Andiamo a giudicare la prestazione di tutti e 28 i protagonisti scesi in campo

BAYERN MONACO

Neuer SV – Il portierone teutonico non deve compiere alcun intervento, tanto che torna negli spogliatoi dopo 90′ con ancora i guanti immacolati

Bernat 7,5 – Nella prima mezz’ora imperversa costantemente sulla fascia destra mandando nel pallone il malcapitato Reyes. Suo il preciso cross per la testa di Thiago Alcantara, autore del vantaggio bavarese. Nella ripresa chiaramente cala di ritmo ma ciò non intacca minimamente la prestazione

Badstuber 6 – Serata tranquillo per il centrale preferito al disastroso Dante. Totalmente evitabile però il durissimo intervento in scivolata con cui al 42′ rimedia il cartellino giallo

Boateng 7 – Segna sugli sviluppi di un calcio d’angolo la seconda rete, quella che rimette dalla parte di Monaco di Baviera il discorso qualificazione. Per il resto non ha molti problemi ad arginare i deboli attacchi avversari

Rafinha 6,5 – Anche il brasiliano partecipa alle folate offensive dei suoi, dimostrandosi inoltre attento nel ripiegamento difensivo (dal 72′ Rode 6 – entra e svolge con diligenza i propri compiti difensivi)

Thiago Alcantara 7,5 – Gol all’andata e gol pure al ritorno per il brasiliano, che sblocca la gara scatenando così la tempesta di reti bianco-rossa. Per il resto è sempre nel vivo degli attacchi bavaresi e si dimostra costantemente una vera e propria spina nel fianco dell’inerme difesa portoghese. Grandissima prestazione per un giocatore finalmente tornato al top dopo un’odissea causata da continui infortuni

Xabi Alonso 7 – Preciso ed ordinato a centrocampo, organizza al meglio il gioco dei padroni di casa a centrocampo. Una vera e propria perla poi la punizione che porta al 6-1 finale (dall’89′ Dante SV)

Lahm 6,5 – Parte da lui la fantastica azione del 3-0 degli uomini di Guardiola. Contro le deboli avanzate lusitane non c’è molto da affannarsi, ma il Capitano svolge come sempre il proprio compito con attenzione e disciplina

Muller 7 – Grandioso l’assist di prima che consegna a Lewandowski la palla per il terzo gol. 10 minuti dopo da vero rapace d’area di rigore sigla il quarto, mentre per tutta la partita non manca mai il suo sacrificio in aiuto del centrocampo. Pedina come sempre fondamentale sia per la Germania che per il Bayern

Lewandowski 8 (IL MIGLIORE) – L’attaccante polacco colpisce un palo dopo pochi minuti, per poi scatenarsi con una doppietta che vale il terzo ed il quinto gol dei bavaresi. Punta dalla grande fisicità, la quale gli permette di vincere senza problemi il duello con i centrali avversari. Si conferma un goleador di razza, specialmente mortifero nelle magiche serate di Champions

Gotze 6 – Molto più in ombra rispetto a Muller e Lewandoswki, l’ex Borussia Dortmund si dimostra comunque utile aiutando i compagni nelle varie azioni d’attacco ed in fase di ripiegamento. (dall’86′ Weiser SV)

Guardiola 9 – Settimana di fuoco? Polemiche a non finire per la disastrosa gara d’andata? Fine ingloriosa per il catalano? Tutte chiacchiere, per Pep carica a molla i suoi che lo ripagano con una prestazione superlativa ed estremamente rabbiosa. Squadra che è tornata a macinare calcio e gol, in barba alle numerose assenze della vigilia. Ben fatto Pep!

PORTO

Fabiano 5 – Non proprio sicuro ed efficace l’estremo difensore brasiliano. Sul secondo e terzo gol tedesco poteva fare sicuramente di più, mentre in occasione del quarto non è certamente reattivo sulla deviazione che manda in rete il tiro di Thomas Muller. Nel secondo tempo il Bayern placa la propria fame di gol e per lui si calmano le acque

Reyes 4,5 – Il messicano sulla sua fascia soffre terribilmente le avanzate di Bernat e ben presto viene risucchiato nel tremendo vortice creato dalle tremende folate offensive degli uomini di Guardiola. Lopetegui lo sostituisce al 32′ per provare a dare una scossa ai suoi, ma è tutto inutile (dal 33′ Ricardo 5 – La sostanza non cambia: anche lui soffre terribilmente e rimedia pure un cartellino giallo)

Maicon 5 – Il centrale brasiliano può poco contro la potenza dei panzer teutonici, che sfondano prepotentemente la fragile linea difensiva ospite. Nel secondo tempo rischia l’autogol con una pericolosissima deviazione in calcio d’angolo

Martins Indi 5 – Leggi sopra. Anche l’olandese viene travolto dalla furia degli avversari ed è pure sfortunato in occasione della quarta rete avversaria: una sua deviazione manda fuori causa Fabiano e regala la gioia del gol a Muller

Marcano 4,5 – Cliente terribile Lewandowski, il quale stravince il livello fisico e tecnico col difensore spagnolo, il quale finisce anzitempo sotto la doccia per un doppio cartellino giallo rimediato

Herrera 5,5 – Serata difficile per il messicano, impegnato a fermare con scarso successo uno scatenato Thiago Alcantara. Ciò ne limita ovviamente la pericolosità offensiva messa in mostra nella gara d’andata, anche se nella ripresa è bravo a mettere in mezzo il pallone del gol della bandiera siglato da Martinez

Casemiro 5 – Non c’è gloria neanche per il brasiliano di proprietà del Real Madrid, spesso saltato facilmente dagli avversari nelle proprie galoppate verso l’area di rigore lusitana

Torres 5 – Non si salva nemmeno il talento di scuola Atletico Madrid, chiaramente inghiottito dalla mole di gioco dei padroni di gioco. Ci mette tanto impegno, specialmente nella ripresa, ma la nerissima serata collettiva ne oscura il talento

Quaresma 4 – Chi l’ha visto? Il giustiziere dell’andata, autore di una doppietta che sembrava potesse essere letale per il Bayern, tocca pochissimi palloni nel ritorno all’Allianz Arena, disputando una serata totalmente anonima e malinconica. Il leone visto all’andata si trasforma in un docile cagnolino al ritorno, vista la totale assenza di pericolosità in area di rigore (dal 46′ Ruben Neves 5,5 – apprezzabile l’impegno del classe ’97, ma contro tali avversari si può veramente poco)

Martinez 6 (IL MIGLIORE) – Il migliore dei suoi. Segna la rete del 5-1 e subito dopo sfiora con una strepitosa giocata la rete che avrebbe potuto riaprire il discorso qualificazione, con un diagonale che sfiora il palo alla destra di Neuer. Nonostante la serataccia per i suoi il suo talento e la sua straripante forza fisica sono estremamente evidenti: attaccante esplosivo nonostante tutto

Brahimi 5,5 – L’algerino prova più volte a scardinare la difesa tedesca, ma il muro bavarese è invalicabile e nonostante i numerosi tentativi ben presto le speranze dell’ex Granada si esauriscono. Encomiabile l’impegno, lascia il campo al 67′ (dal 67′ Evandro 5,5 – da un mano ai suoi in attacco e prova a mettere in difficoltà Boateng e soci con un paio di verticalizzazioni)

Lopetegui 5 – la sua partita difensiva naufraga quasi subito sotto i colpi micidiali rifilati da un’autentica macchina da guerra. I vari Lewandowski, Alcantara e Muller imperversano furiosi nell’area di rigore portoghese ed il tecnico spagnolo può solamente assistere inerme di fronte alla bruciante batosta rimediata dai suoi

Continue Reading
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MEDIA PARTNER

Pubblicità

Trending